easyJet

easyJet: Francia, accordo per evitare i licenziamenti

Dopo lunghi e difficili mesi di trattative, easyJet ed i sindacati francesi hanno raggiunto due accordi che garantiscono fino al 2024, il mantenimento di 1.800 posti di lavoro in Francia.

Nei due accordi, uno per l’attività parziale a lungo termine (APLD), e l’altro per il miglioramento della produttività (APC), eviteranno i licenziamenti che easyJet aveva prospettato anche per le 7 basi francesi lo scorso maggio.

Read more “easyJet: Francia, accordo per evitare i licenziamenti”
Aeroporto di Venezia VCE

Segnali di ripresa a Venezia per Francia e Olanda

Il gruppo Air France KLM che e’ tornato a volare su Venezia dai primi giorni di luglio ha registrato una domanda “accettabile” nei mesi di luglio agosto, con un calo importante nel mese di settembre, si risale ad ottobre.

Un calo quasi sicuramente dovuto all’aumento dei contagli in Francia e più in generale in Europa, Italia compresa, che ha causato un nuovo ritorno della paura e un incertezza per eventuali restrizioni di viaggio, solo un momentaneo calo della domanda, che infatti ad ottobre e’ nuovamente in salita, Amsterdam ha avuto un andamento differente, molto più bassa la domanda da luglio.

Read more “Segnali di ripresa a Venezia per Francia e Olanda”
Parigi

Parigi è sicura ?

Diciottesimo sabato consecutivo di protesa a Parigi, sui Champs-Elysees, tra i gilet gialli, si sono infiltrati alcuni black bloc incappucciati che hanno saccheggiato e devastano alcuni negozi e ristoranti ed attaccato la polizia.

La polizia sta tentando di contenere il gran numero di manifestanti al momento risultano fermate 44 persone, chiaramente è meglio evitare la zona ma non la città di Parigi che rimane sicura.

Read more “Parigi è sicura ?”

Aviation

Level: nuovi voli da Parigi OLY

Il low-cost per le rotte a lungo raggio continua a crescere, è di ieri la notizia ufficializzata sul sito della IAG che Level, la compagnia low-cost pe il lungo raggio del gruppo che controlla BA, Iberia e Vueling, a partire da Luglio 2018, baserà su Parigi OLY 2 Airbus A330-200 della sua flotta.

Le destinazioni saranno Montreal , New York, Guadalupa e Martinica, con tariffe che partiranno da appena 99 €, per New York (Newark) 129 €.

Gli A330 avranno una configurazione di posti in due classi, Economy 239 posti e premium 21.

Per i passeggeri Italiani considerando i numerosi voli per OLY potrebbe essere una nuova opportunità per volare oltre oceano a tariffe low-cost, quindi non solo da Roma con Norwegian ma anche da Parigi.

Sembra che Roma non sia stata scelta come seconda base di Level, ma non è detta l’ultima parola, potrebbe essere la terza.

Fly Level – prenotazione voli

 

Aviation

Transavia … la mia esperienza

La compagnia nasce alla fine del 1965 come Transavia Limburg N.V. per iniziativa di due investitori privati (uno belga e l’altro scozzese)nel 1988 KLM  acquisì il 40% delle azioni, nel 1991, dopo 25 anni di partecipazione in Transavia, Nedlloyd ( uno dei più importanti azionisti dell’epoca della compagnia ) gli vendette anche la sua restante quota del 40% . A questo punto diventa a tutti gli effetti una controllata di KLM. Nel 2003 divenne al 100% una sussidiaria di Air France-KLM e quindi la low-cost del gruppo.

Attualmente la flotta è composta esclusivamente da aerei Boeing 737 Next Generation, ed io ho avuto la fortuna nel mio ultimo volo di ritorno da Parigi OLY, di volare su un aereo con meno di un mese di vita, esperienza a dir poco emozionante ( per me !) , me ne sono accorto subito dal portellone con l’illuminazione a led, dal pannello Touch per il controllo di tutti i comandi di bordo della cabina e le plastiche così bianche, ok amore a prima vista, anche se la mia preferenza rimane Airbus !

Cominciamo ad entrare nel dettaglio dell’imbarco e del volo, come prima cosa state attenti alle dimensioni del bagaglio, sono molto fiscali, infatti le operazioni di imbarco sono tra le più lunghe di tutte le compagnie aeree con cui ho volato, è previsto un solo bagaglio a mano, non è possibile portare a bordo ad esempio insieme al trolley uno zaino … tanta pazienza.

Mettete in preventivo almeno un oretta, il servizio a bordo invece devo dire è perfetto, gli assistenti di volo sono molto cordiali e professionali e cosa non da poco, i posti sono abbastanza comodi, lo spazio per le gambe non è così poco come in altre low-cost.

Se atterrate o decollate a Parigi OLY,  vi sembrerà di piombare direttamente nel 1960, il terminal è rimasto esattamente come allora, per chi avesse visto qualche film di quegli anni ( 60/70 ), si ricorderà sicuramente di alcune scene girate proprio in quel terminal, che prima di CDG era il principale aeroporto di Parigi .

Vediamo ora alcuni pro e contro.

PRO:

  • assolutamente il PREZZO … ad esempio la tratta VCE – OLY a partire da 23 euro, e di posti se ne trovano davvero… per esperienza personale non ho mai avito problemi.
  • Aeroporti, sono quasi sempre aeroporti principali o comunque comodi, a differenza di altre compagnie Low-cost.
  • aerei, nuovi e con spazi adatti ad un viaggio abb comodo.

CONTRO:

  • troppo pignoli 🙂 … imbarco lungo a causa dell’attenta attenzione ai bagagli in quanto a discolpa di Transavia ( però i Boing li avete scelti voi ) le cappelliere dei nuovi 737-800 hanno una capacità di almeno il 30% in meno di quelle di un Airbus.

Tripadvisor Le mie recensioni  19 maggio 2017 15 giu 2017