Crew Vueling Vueling

Gli slot di Air France di Orly a Vueling

Tempo di lettura 3 minuti

la Commissione approva l’assegnazione delle bande orarie all’aeroporto di Parigi-Orly a Vueling nell’ambito della ricapitalizzazione di Air France

La Commissione Europea ha classificato Vueling al primo posto tra i vettori aerei che hanno richiesto il portafoglio fino a 18 slot giornalieri all’aeroporto di Parigi-Orly.

Questi saranno messi a disposizione da Air France per porre rimedio a possibili indebite distorsioni della concorrenza a seguito della sua ricapitalizzazione da parte dello Stato francese, come approvato dalla Commissione nell’aprile 2021.

A seguito della decisione odierna, Vueling otterrà le 18 bande orarie giornaliere all’aeroporto di Parigi-Orly e iniziare a operare nuove rotte a partire da novembre 2021.

Il vicepresidente esecutivo della Commissione Europea, Margrethe Vestager , responsabile della politica di concorrenza, ha dichiarato: “Seguendo una procedura aperta, Vueling otterrà 18 delle slot giornaliere di decollo e atterraggio all’aeroporto di Parigi Orly, attualmente detenuto da Air France. Ciò consentirà a Vueling di espandere le proprie attività in questo aeroporto altamente congestionato, contribuendo a garantire prezzi equi e una maggiore scelta per i consumatori europei. Aiuta anche a garantire che il significativo sostegno di capitale ad Air France abbia consentito alla compagnia aerea di affrontare difficoltà finanziarie derivanti dall’epidemia di coronavirus, senza distorcere indebitamente la concorrenza nel mercato unico”.

Gli slot di Air France.

Il 5 aprile 2021 la Commissione ha approvato i piani francesi per concedere fino a 4 miliardi di euro per la ricapitalizzazione di Air France attraverso la sua holding. La misura è stata approvata nell’ambito del quadro temporaneo sugli aiuti di Stato , a condizione in particolare che la Francia attuasse misure aggiuntive per preservare una concorrenza effettiva. Un fiduciario di controllo è stato nominato da Air France e dalla sua holding per monitorare e garantire il rispetto dei diversi impegni previsti dalla decisione della Commissione.

In questo contesto, la Francia ha offerto impegni in relazione all’aeroporto di Parigi-Orly, dove Air France ha un significativo potere di mercato. L’aeroporto è strutturalmente molto congestionato, il che significa che le compagnie aeree non possono accedere alle bande orarie di decollo e atterraggio che richiedono per il loro funzionamento in aeroporto.

Tali impegni consistono nel mettere a disposizione di un vettore concorrente fino a 18 slot al giorno presso l’aeroporto di Parigi-Orly, per consentire l’ingresso o l’espansione duratura di un vettore concorrente in tale aeroporto, a vantaggio dei consumatori. Inoltre, gli impegni richiedono che il vettore concorrente che ottiene le bande orarie di Air France basi all’aeroporto di Parigi Orly gli aeromobili che utilizzano tali bande orarie.

L’assegnazione degli slot a Vueling.

In base agli impegni, la Commissione ha deciso il vettore concorrente al quale saranno messe a disposizione le bande orarie di Air France, seguendo una procedura trasparente e non discriminatoria.

L’invito a presentare proposte è stato pubblicato dal fiduciario per il monitoraggio il 25 giugno 2021. Numerosi vettori hanno partecipato all’invito a presentare proposte.

La Commissione, assistita dal Monitoring Trustee, ha valutato nel dettaglio le proposte pervenute, dando priorità ai vettori che già operano una base all’aeroporto di Parigi-Orly, e classificando ulteriormente le proposte in base al livello di capacità e connettività che i vettori raggiungerebbero utilizzando il slot messi a disposizione da Air France.

Sulla base di questa valutazione, la Commissione ha classificato al primo posto la proposta di Vueling. Vueling ha ora la priorità di concludere con Air France l’accordo per l’accesso agli slot che consentirà a Vueling di espandere le sue operazioni all’aeroporto di Parigi-Orly e offrire nuovi voli a partire da novembre 2021.

Una versione non riservata della decisione sarà resa disponibile con il numero SA.59913 nel registro degli aiuti di Stato sul sito web della Commissione per la concorrenza una volta risolti eventuali problemi di riservatezza. Le nuove pubblicazioni delle decisioni sugli aiuti di Stato su Internet e nella Gazzetta ufficiale sono elencate nel Competition Weekly e-News .

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017