Lufthansa

“Back to black” così il CEO Lufthansa Spohr descrive…

Tempo di lettura 7 minuti

Il desiderio delle persone di viaggiare e lo smantellamento delle restrizioni di viaggio legate alla pandemia hanno portato a un forte aumento della domanda di viaggi aerei nei mesi estivi anche per Lufthansa, anche i viaggi d’affari hanno registrato una significativa ripresa nel corso del trimestre. Il Gruppo Lufthansa ha generato un utile operativo nel terzo trimestre del 2021 per la prima volta dall’inizio della crisi

Le compagnie aeree del gruppo Lufthansa hanno quasi raddoppiare la loro offerta rispetto al trimestre precedente con un aumento dell’occupazione.

Anche Lufthansa Cargo ha ottenuto un risultato record nel terzo trimestre. Il Gruppo Lufthansa ha così generato un utile operativo nel terzo trimestre del 2021 per la prima volta dall’inizio della crisi, anche se sul risultato hanno pesato elevate spese di ristrutturazione. Supportato dall’apertura di ulteriori importanti mercati di lungo raggio per i viaggiatori provenienti dall’Europa, in particolare dagli Stati Uniti, il numero di nuove prenotazioni è aumentato in modo significativo. Attualmente sono tornati a circa l’80% del livello pre-crisi.

Carsten Spohr, CEO di Deutsche Lufthansa AG, afferma: “Con la crescente domanda di viaggi d’affari e un risultato record per Lufthansa Cargo, siamo stati in grado di raggiungere un’altra pietra miliare per uscire dalla crisi: il ritorno al nero. Confermiamo la nostra posizione di leader tra i più grandi gruppi aerei del mondo. Ora si tratta di continuare sulla strada del cambiamento di successo. Vorrei ringraziare i nostri clienti per la loro lealtà e fiducia e tutti i dipendenti in tutto il mondo che contribuiscono con passione e dedizione al superamento delle sfide attuali.

Evoluzione del traffico nel terzo trimestre

Nel terzo trimestre del 2021, è stato possibile espandere i posti-chilometri disponibili al 50 percento del livello pre-crisi del 2019, quindi circa il doppio rispetto al secondo trimestre.

Le compagnie aeree del Gruppo Lufthansa hanno trasportato un totale di 19,6 milioni di passeggeri nei mesi di luglio, agosto e settembre. Ciò corrispondeva al 46% del livello pre-covid (3° trimestre 2019). Il load factor è stato del 68,8 per cento, 17,4 punti percentuali in più rispetto al secondo trimestre del 2021 (-17,5 punti percentuali rispetto al terzo trimestre del 2019).

Vendite quasi raddoppiate nel terzo trimestre, EBIT rettificato e free cash flow positivi.

Nel terzo trimestre, i ricavi delle vendite del Gruppo sono quasi raddoppiati rispetto all’anno precedente (+96 percento) e hanno raggiunto i 5,2 miliardi di euro (anno precedente: 2,7 miliardi di euro). Il risultato operativo (EBIT rettificato), senza tenere conto dei costi di ristrutturazione di 255 milioni di euro, è stato di 272 milioni di euro (anno precedente: -1,2 miliardi di euro). Includendo i costi di ristrutturazione, l’EBIT rettificato ha raggiunto i 17 milioni di euro (anno precedente: -1,3 miliardi di euro).

Il risultato del gruppo nel terzo trimestre è stato di -72 milioni di euro (anno precedente: -2,0 miliardi di euro).

Nel terzo trimestre del 2021 è stato generato un free cash flow rettificato di 13 milioni di euro, nonostante il pagamento di imposte differite a Lufthansa Technik per 443 milioni di euro. Le ragioni principali del risultato positivo sono state la buona gestione degli attivi aziendali a breve termine e le forti prenotazioni in entrata, proseguite nel terzo trimestre.

La trasformazione sostenibile dell’azienda sta facendo passi da gigante“.

Il gruppo continua ad attuare coerentemente il suo programma di trasformazione. In questo ambito sono già state attuate misure che consentono di risparmiare circa 2,5 miliardi di euro all’anno. Ciò corrisponde a oltre… continua a pagina 2

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017