Ryanair

Ryanair, differimento delle tasse in Francia è illegale

Tempo di lettura < 1 minuto

Ryanair ha recentemente chiesto ai tribunali dell’UE di sospenderei differimento di alcune tasse concesso dallo stato alle compagnie aeree francesi ed autorizzato dalla commissione europea.

Il differimento al 2022 permette solo alle compagnie aeree registrate in Francia di ritardare una stima di 200 milioni di € di imposta dovuta quest’anno.

La Commissione europea lo scorso 31 marzo ha consentito alla Francia di applicare il differimento per un massimo di due anni al fine di aiutare le compagnie aeree, il piano secondo la commissione è in linea con le sue nuove norme sugli aiuti di Stato.

Il regime francese compenserà in parte le compagnie aeree per i danni subiti a causa del coronavirus. Questa è la prima misura di aiuto di Stato che ci viene notificata da uno Stato membro con l’obiettivo di mitigare i danni al settore aereo “, dichiarò il commissario alla concorrenza dell’UE Margrethe Vestager.

La valutazione della Commissioneha rilevato che la misura è proporzionata in quanto la compensazione prevista non supera quanto necessario per risarcire il danno“, dato che il virus è ormai saldamente stabilito come una “circostanza eccezionalelegale.

Ryanair non farà domanda e non riceverà alcun aiuto di Stato come lo sconto illegale del governo francese delle tasse sull’aviazione solo alle compagnie aeree registrate in Francia“, ha detto il gruppo.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi