Rolls Royce Trent1000 Norwegian

Norwegian, i motori Rolls Royce Trent 1000

Tempo di lettura 2 minuti

Risolti i problemi tecnici per i motori Rolls Royce Trent 1000, motore realizzato per il B787 Dreamliner, un intervista di Hosteltour a Alfons Claver è esaustiva sui problemi causati a Norwegian, ma è stata anche l’occasione per fare il punto della situazione del vettore Norvegese.

Alfons Claver è il direttore delle relazioni istituzionali di Norwegian, nell’intervista sottolinea come la flotta di 32 B787 garantisce un economia di scala adeguata e la piena operatività dei piani di volo del vettore.

Il 2018 è stato un anno difficile per Norwegian, i problemi finanziari hanno costretto la compagnia a rivedere i piani di sviluppo senza però continuare a crescere, i dati sui passeggeri sono stati molto positivi.

Uno dei punti di forza di Norwegian è la flotta, gli aeromobili sono quasi tutti nuovi e i consumi di carburante sono inferiori rispetto a quelli che sostengono altri concorrenti con flotte di aeromobili meno nuova e meno efficiente.

Questo garantisce a Norwegian la possibilità di ammortizzare gli aumenti del costo del carburante che hanno per ogni compagnia aere un impatto di non poco conto.

Claver, ricorda come la società stia proseguendo nel programma di riduzione dei costi, Focus2019, che contribuirà a una riduzione stimata di almeno 2 miliardi di corone norvegesi (205 milioni di euro).

Tra le iniziative più importanti ci sono la rinegoziazione di contratti con aeroporti e fornitori, l’aumento delle prestazioni della supply chain e l’ottimizzazione delle operazioni di movimentazione, migliorare le strutture IT e perfezionare il prodotto e i servizi aggiuntivi a bordo.

Flotta

A fine 2018 la flotta di Norwegian contava 164 aerei

114 Boeing 737-8, 18 Boeing 737 MAX e 32 Boeing 787 Dreamliner

A fine 2019, secondo i piani di Norwegian, 173

737-8 Boeing 102, Boeing 737 MAX 34 e 37 Boeing 787.

Il problema hai motori del 787

Rolls Royce Trent1000Il problema dei motori Trent100, consisteva un rapido deterioramento delle pale dei motori, tale difetto richiedeva una manutenzione aggiuntiva che ovviamente ha un costo per il vettore e che ha impedito la consegna di tutti gli aeromobili ordinati.

Per far fronte all’operativo Norwegian è stata anche costretta a noleggiare alcuni aeromobili, ed anche questo ha pesato sui conti della compagnia. E’ stato anche raggiunto un accordo economico Rolls Royce che avrò un impatto positivo sui conti del 2019, ma non è stato rivelato l’importo.

Il problema è stato risolto e Claver dichiara:

apiceIl motori del Dreamliner ora funzionano senza problemi e non prevediamo che i problemi dei motori Rolls-Royce influenzeranno il nostro servizio in futuro.

 

puoi leggere l’articolo di Hosteltur da questo link

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi