TUI

“Co-Lab Rhodes”: TUI lancia il laboratorio per il turismo…

Tempo di lettura 4 minuti

TUI Group, TUI Care Foundation e il governo dell’Egeo meridionale lanciano il “Co-Lab Rhodes”. L’obiettivo è trasformare Rodi in un faro internazionale per lo sviluppo sostenibile delle aree turistiche. 

Il Co-Lab lavorerà con l’industria del turismo locale e partner internazionali per trovare soluzioni concrete e svilupparle e implementarle a Rodi, dove sarà istituito un think tank che riunirà esperti internazionali e rafforzerà e svilupperà ulteriormente la trasformazione della sostenibilità del settore turistico. Il Co-Lab sostiene le iniziative di sostenibilità del governo del primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis, la regione dell’Egeo meridionale e fa parte dell’agenda di sostenibilità a lungo termine di TUI.  

TTUI Group, TUI Care Foundation e il governo dell’Egeo meridionale, si impegnano a raggiungere gli obiettivi di sviluppo della sostenibilità delle Nazioni Unite, l’accordo di Parigi e l’obiettivo dell’UE di essere climaticamente neutrali entro il 2050

Le destinazioni turistiche svolgono un ruolo cruciale nel raggiungimento degli obiettivi di sostenibilità del turismo. I primi passi concreti devono quindi essere adottati tempestivamente. Piccole modifiche in loco possono avere un grande impatto se tutti i partner collaborano, che vogliono e possono affrontare attivamente la trasformazione della sostenibilità, in uno spirito di partnership e in modo pratico

“La Grecia è un Paese che sta chiaramente iniziando un nuovo capitolo. Si lascia alle spalle un decennio di crisi e dolore. E penso che sia un Paese che vuole affrontare le sfide del futuro. È importante notare che negli Obiettivi di sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite non si parla solo di sostenibilità ambientale, ma anche di sostenibilità sociale ed economica. E lavoreremo molto duramente per rendere questa iniziativa un successo“, afferma il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis.

Il turismo ha numerosi effetti positivi ed è una forza positiva. Senza turismo, mancano investimenti e spesa diretta da parte dei viaggiatori nelle destinazioni. Senza turismo, non c’è quasi nessuna base per la prosperità economica nella maggior parte delle destinazioni. Essendo il più grande settore economico nelle destinazioni, contribuisce anche a una maggiore partecipazione sociale. Il Co-Lab può fungere da laboratorio per il turismo sostenibile del futuro e rafforzare e sviluppare ulteriormente questi effetti. Creerà così modelli e progetti per altre destinazioni. Invitiamo tutti nel settore del turismo a unire le forze e contribuire con idee e innovazioni al Destination Co-Lab Rhodes. In questo decennio di trasformazione sostenibile, il Co-Lab lo dimostrerà” conclude.

Co-Lab: collaborazione e scambio

La fondazione del “Co-Lab Rhodessegna l’inizio di una trasformazione della sostenibilità il cui significato si estende ben oltre la Grecia. È il primo progetto al mondo in cui una destinazione top di queste dimensioni sta affrontando in modo così completo la propria trasformazione verso una maggiore sostenibilità. Il Co-Lab si basa sulla collaborazione e sullo scambio nel suo lavoro, non solo con l’industria del turismo locale, ma con l’intero settore.

La politica della regione dell’Egeo Meridionale segue un principio fondamentale: il futuro inizia oggi. Abbiamo affrontato grandi difficoltà negli ultimi dieci anni. Ma siamo orgogliosi che le isole della nostra regione siano uscite più forti e fiduciosi che continueranno a il futuro per avere successo. Affrontare le sfide future è un compito complesso. E sappiamo che nessuno può farcela da solo. Credo che questa grande alleanza con un leader nel settore turistico globale come il Gruppo TUI oltrepassi i confini della nostra collaborazione È un voto di fiducia per Rodi, per le isole della regione dell’Egeo Meridionale, ma anche per la Grecia“, afferma George Chatzimarkos, Governatore della Regione dell’Egeo Meridionale. 

In qualità di principale destinazione globale, Rodi offre le migliori condizioni per testare le innovazioni per una maggiore sostenibilità nel turismo e per capire come interagiscono. Qui hai tutti i componenti che compongono una vacanza in un unico luogo. Hotel, aeroporti, crociere, trasferimenti e mobilità, escursioni: la complessità delle sfide è visibile a Rodi.

Approccio olistico alla sostenibilità: persone. ambiente e economia.

TUI Group, TUI Care Foundation e Rhodes hanno identificato le aree in cui intendono lavorare con i partner nei prossimi cinque anni. 

TUI Group, TUI Care Foundation e Rhodes hanno identificato le aree in cui intendono lavorare con i partner nei prossimi cinque anni. 

I partner del progetto si stanno concentrando sulla crescita sostenibile per Rodi, che conserva le risorse e allo stesso tempo promuove la partecipazione della popolazione locale, ad esempio attraverso nuove opportunità di lavoro. 

La tutela della biodiversità e dell’ambiente dovrebbe diventare ancor più parte integrante della gestione delle destinazioni. Le offerte di formazione e istruzione superiore rafforzeranno le opportunità di partecipazione per le persone che vivono localmenteSia la società dell’isola che il turismo beneficiano in egual modo della promozione del patrimonio culturaleL’impronta ecologica del turismo sull’isola deve essere drasticamente ridotta attraverso nuovi concetti per la gestione dell’energia, dell’acqua e dei rifiuti.

Il Co-Lab Rhodes è guidato da un team di esperti di sostenibilità che lavorano a stretto contatto con le aree rilevanti dell’amministrazione dell’isola di Rodi, il governo dell’Egeo meridionale, il team globale di sostenibilità del Gruppo TUI e i responsabili del programma della TUI Care Foundation. In una prima fase, vengono stabilite partnership locali per le quattro aree di interesse menzionate al fine di ancorare i progetti di trasformazione in profondità sul posto. 

Obiettivi concreti sono concordati con questi partner. Un primo incontro con rappresentanti di varie aziende turistiche e rappresentanti delle principali associazioni turistiche greche si è svolto a Rodi poco prima del lancio pubblico del Co-Lab oggi.

Il turismo ha effetti positivi: migliori opportunità di istruzione e lavoro, standard ambientali più elevati, maggiore prosperità. Vogliamo rafforzare e sviluppare ulteriormente questi aspetti in questa nuova cooperazione. Allo stesso tempo, si tratta di ridurre le emissioni e il consumo di risorse naturali. Il Co-Lab è la prima piattaforma che rende trasparente questo calcolo totale per una destinazione importante e testa nuove soluzioni. Tutto il settore turistico ne trae vantaggio. Rodi può diventare un modello per una trasformazione della sostenibilità di successo. La Fondazione TUI Care sarà particolarmente coinvolta in iniziative di istruzione e formazione. In tal modo, può basarsi sulla sua precedente esperienza in Grecia e in altri 24 paesi”, afferma Thomas Ellerbeck, presidente del consiglio di fondazione della TUI Care Foundation.