British Airways

British Airways non raggiunge accordo con BALPA per Gatwick

Tempo di lettura 2 minuti

Un “uso alternativo degli slot a Londra Gatwick” cosa potrà significare? Potrebbero essere utilizzati per un piano B che non prevede la vendita ad un altro vettore ?

British Airways nella giornata di ieri ha detto che non è stato possibile raggiungere un accordo con il sindacato BALPA e quindi non ci sono le condizioni per continuare ad operare su Londra Gatwick, cancellando la maggior parte dei voli, rimasti solo alcuni collegamenti interni per alimentare il lungo raggio di BA da LGW.

Wizz Air è pronta ad acquistare gli slot, convinta di poter operare su Londra Gatwick con costi adatti al suo modello di business, easyJet potrebbe invece non riuscire a giustificare agli azionisti l’acquisto di un ulteriore pacchetto si slot a LGW, non sarebbe visto di buon occhio, per l’ennesima volta un operazione che avrebbe come unico fine “arroccarsi” in uno dei due aeroporti chiave del vettore orange insieme a Milano Malpensa, dove contrariamente a Gatwick, non esistono problemi di slot.

Ma BA ammettendo che degli slot di Gatwick, ne farà “un uso alternativo“, sembra chiaro che la vendita degli slot, seppur è un opzione non è l’unica opzione, IAG potrebbe giocarsi la carta di Vueling, che ora, dopo la decisione della Commissione Europea di assegnare fino a 18 coppie di slot giornalieri che appartenevano ad Air France a Vueling, potrà crescere a Parigi a Orly.

Ora potrebbe farlo anche a Gatwick, con l’apertura di una base e di una filiale con COA inglese, IAG/Vueling potrebbe crescere a Londra occupando un segmento di mercato che non è mai riuscita ad occupare, con Vueling questa volta che ha dimostrato di poter portare buoni risultati al gruppo e da Londra Gatwick potrebbe collegare la maggior parte degli aeroporti europei, ritenuti chiave per BA, ovvero effettuare i voli che prima effettuava BA a LGW.

BA ha dichiarato giovedì di essere delusa dal fatto che il sindacato dei piloti BALPA abbia respinto il suo piano per la filiale, che sarebbe stata marchiata British Airways: “dopo molti anni di perdita di denaro sui voli europei dall’aeroporto, era chiaro che, uscendo dalla pandemia, avevamo bisogno di un piano per rendere Gatwick redditizia e competitiva”, ha affermato.

Il BALPA invece ha commentato la notizia: “BALPA rimane aperta a future negoziazioni con British Airways per affrontare le preoccupazioni dei nostri membri in merito alla proposta per il corto raggio LGW o su qualsiasi altra parte del business”, ha affermato il segretario generale ad interim Martin Chalk.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017
1 COMMENTO
  • BALPA riapre il dialogo con British Airways per Gatwick - WEtravel

    […] BALPA si impegnano a studiare una nuova proposta, British Airways pochi giorni fa aveva confermato che non vi erano le condizioni per continuare ad operare voli a corto e medio […]

I commenti sono chiusi