Norwegian Ground Norwegian

La Norvegia nega ulteriori aiuti a Norwegian

Tempo di lettura 2 minuti

Nessun nuovo aiuto dal governo norvegese per Norwegian, lo hanno comunicato oggi, il ministero dell’Industria.

Norwegian Air ha chiesto miliardi di corone di sostegno aggiuntivo e il governo ha concluso che questo non sarebbe un uso responsabile dei fondi pubblici”, ha detto il ministro dell’Industria Iselin Nyboe.

Norwegian aveva richiesto un ulteriore iniezione di liquidità al governo norvegese, avvisando ad agosto che sarebbe stata esaurita nel primo trimestre del 2021.

Una “situazione difficile“, per Norwegian “Prima di tutto, vorrei ringraziare i nostri clienti, i colleghi, il parlamento norvegese, gli azionisti, le società di leasing, i creditori, gli obbligazionisti, l’industria dei viaggi e tutti gli altri che hanno sostenuto Norwegian in questi tempi difficili. Il fatto che il nostro governo abbia deciso di astenersi dal fornire a Norwegian ulteriore sostegno finanziario è molto deludente e sembra uno schiaffo in faccia a tutti coloro che in Norwegian stanno combattendo per l’azienda quando i nostri concorrenti ricevono miliardi di finanziamenti dai rispettivi governi, ”Ha affermato il CEO di Norwegian Jacob Schram.

Ci chiamiamo Norwegian, siamo norvegesi. Siamo una parte della Norvegia e la Norvegia è una parte di noi. È così da quasi 20 anni. Il supporto che abbiamo ricevuto dai nostri clienti in tutti questi anni ha significato molto per noi, in particolare ora durante la crisi del Covid-19. Offriamo rotte da Kristiansand nel sud alle Svalbard nel nord, rotte che non possono essere sostituite dall’oggi al domani. Ci vorrà tempo e avrà conseguenze sulla situazione competitiva in Norvegia, come abbiamo visto prima. Notiamo anche che le compagnie aeree di tutto il mondo che dipendono anche dal supporto per sopravvivere ricevono miliardi dalle rispettive autorità. In base al numero di turisti che voliamo in Norvegia, contribuiamo a sostenere 24.000 persone nel nostro paese e a rilanciare l’economia locale di circa 18 miliardi di NOK all’anno. Questo da solo dimostra chiaramente che anche un moderato sostegno finanziario costituirebbe un investimento redditizio per la Norvegia. Come si possa arrivare a una conclusione diversa è impossibile da capire. L’industria dei viaggi e le imprese locali hanno ripetutamente sottolineato l’importanza della rete di collegamenti di Norwegian. Recentemente ho visitato tutte le nostre quattro basi in Norvegia e ho anche incontrato politici e imprese locali “, ha affermato Schram.

Da quando la pandemia ha colpito l’aviazione in tutto il mondo a marzo, Norwegian ha effettuato una sostanziale ristrutturazione finanziaria di 18 miliardi di NOK dal debito al capitale. All’inizio del 2020, Norwegian ha anticipato la migliore estate di sempre per l’azienda.

Abbiamo potuto vedere chiaramente i risultati del nostro duro lavoro per passare dalla crescita alla redditività, che è stato avviato nel 2018. Con un ulteriore supporto per far superare a Norwegian questa crisi senza precedenti per il settore dell’aviazione, saremmo diventati una compagnia aerea più sostenibile e competitiva , con una nuova struttura e un funzionamento migliorato. Senza supporto, la via da seguire è diventata molto più incerta. Tuttavia, faremo tutto il possibile per superare questa crisi, a beneficio dei nostri laboriosi colleghi, dei nostri «Red Nose Warriors» e dei nostri clienti “, ha aggiunto Schram.

Norwegian sta valutando gli effetti della situazione attuale con l’obiettivo di salvaguardare l’interesse di tutte le parti interessate“, ha affermato la società, ulteriori finanziamenti potrebbero provenire dalla vendita di aeromobili, dalla conversione di debito in azioni o dagli azionisti, non e’ stata resa nota l’entità dei nuovi aiuti necessari a Norwegian.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi