Norwegian Prima Fincantieri Marghera Fincantieri

NCL ordina 8 nuove navi a Fincantieri

  • 4 mesi fa
  • 4minuti

Norwegian Cruise Line Holdings svela una nuova, audace visione per il futuro con un’espansione strategica della flotta a lungo termine, continuando la partnership di lunga data con Fincantieri, per navi completamente Made in Italy.

Il piano prevede la costruzione di navi di nuova generazione per Norwegian Cruise Line, Oceania Cruises e Regent Seven Seas Cruises da parte di Fincantieri.

E’ il più ampio ordine di navi di nuova costruzione della storia di NCL, un totale di otto navi all’avanguardia, che rappresentano quasi 25.000 posti aggiuntivi, con nuove classi di navi per ciascuno dei suoi tre brand pluripremiati.

Questa strategia decennale senza precedenti migliora l’offerta di prodotti, le esperienze per gli ospiti e le infrastrutture operative, supportando la leadership sostenuta dell’azienda nella fornitura di vacanze in crociera innovative.

La consegna delle nuove navi da parte di Fincantieri per tutti e tre i brand è programmata in un periodo di dieci anni, tra il 2026 e il 2036.

Dopo la consegna di quattro navi di classe Prima-Plus dal 2025 al 2028, si prevede che Norwegian Cruise Line ne prenderà in consegna quattro con una stazza lorda di circa. 200.000 tonnellate, ciascuna con una capacità di quasi 5.000 ospiti, nel 2030, 2032, 2034 e 2036, soggette a finanziamento(1).

Forte del successo delle navi della Classe Allura, l’ultima delle quali sarà consegnata nel 2025, Oceania Cruises prenderà in consegna due navi da 86.000 tonnellate di stazza lorda, ciascuna con una capacità di 1.400 ospiti nel 2027 e nel 2029. Infine, dopo la pluripremiata Explorer Class navi, Regent Seven Seas Cruises prenderà in consegna due navi da 77.000 tonnellate di stazza lorda, ciascuna con una capacità di 850 ospiti, nel 2026 e nel 2029.

Dettagli riguardanti i servizi della nave, le cabine, i ristoranti, le attività ricreative, efficienza, sostenibilità e altre caratteristiche saranno annunciati nei prossimi mesi.”Questo ordine strategico di nuove navi per tutti e tre i nostri pluripremiati brand prevede la costante introduzione di navi all’avanguardia nella nostra flotta e consolida la nostra crescita a lungo termine. Ci consente inoltre di sfruttare in modo significativo la nostra portata operativa, rafforzare il nostro impegno per l’innovazione e migliorare la nostra capacità di offrire agli ospiti nuovi prodotti ed esperienze, il tutto includendo opportunità per migliorare l’efficienza della nostra flotta”, ha affermato Harry Sommer, President e Chief Executive Officer Norwegian Cruise Line Holdings Ltd. “Siamo altrettanto entusiasti dell’aggiunta di un nuovo molo a Great Stirrup Cay per supportare la maggiore capacità nei Caraibi e molteplici navi che faranno scalo sull’isola, migliorando l’esperienza dei nostri ospiti e offrendo un accesso comodo e sicuro alla nostra isola privata per tutto l’anno”.

In collaborazione con il costruttore navale italiano Fincantieri, ciascun brand progetterà la propria nuova classe di navi e si concentrerà sulla creazione di navi più grandi, efficienti e innovative da inserire nelle rispettive flotte. In linea con l’impegno a favore della sostenibilità della Compagnia, si prevede che i nuovi progetti faranno avanzare il progresso verso la decarbonizzazione.

“Nel corso degli anni, il nostro rapporto di lunga data con Norwegian Cruise Line Holdings si è radicato in una visione condivisa per il futuro dei viaggi via mare, stabilendo costantemente nuovi standard per innovazione, lusso, sostenibilità e soddisfazione degli ospiti nel settore delle crociere”, ha affermato Pierroberto Folgiero, CEO & Managing Director di Fincantieri:Siamo entusiasti di lavorare su questi nuovi ordini di costruzione e di portare navi da crociera emblematiche che incarneranno la nostra eredità condivisa di eccellenza per le generazioni a venire”.

La Compagnia ha ottenuto finanziamenti di credito all’esportazione a condizioni favorevoli per finanziare l’80% del prezzo contrattuale di ciascuna delle due navi Oceania Cruises e Regent Seven Seas Cruises, soggetto a determinate condizioni. Gli ordini di navi per Norwegian Cruise Line rimangono soggetti a finanziamenti, attualmente in corso.

Mark A. Kempa, chief financial officer of Norwegian Cruise Line Holdings, ha commentato: “prevediamo che questi investimenti strategici garantiranno la nostra traiettoria di crescita, miglioreranno significativamente il nostro profilo di utili e miglioreranno il valore per gli azionisti anche in futuro. Con una struttura di pagamento favorevole che include finanziamenti pre-consegna e modesti pagamenti rateali iniziali per questi ordini di navi, prevediamo comunque una forte riduzione della leva finanziaria netta di 1,5 volte entro la fine del 2024, rispetto al 2023, e ci aspettiamo che la Compagnia continui a ridurre la leva finanziaria netta ogni anno per il prossimo futuro.”