British Airways

Project Speedbird riceve nuovi finanziamenti

  • 7 mesi fa
  • 4minuti

Project Speedbird, una partnership congiunta tra Nova Pangea Technologies (NPT), LanzaJet e British Airways (BA), ha ottenuto nuovi finanziamenti per un totale di 9 milioni di sterline dall’Advanced Fuels Fund (AFF) del governo del Regno Unito.

NPT, una società cleantech con sede a Teesside che sviluppa biocarburanti avanzati utilizzati per produrre Sustainable Aviation Fuel (SAF), ha ricevuto 7,5 milioni di sterline come parte della partnership, e LanzaJet, la principale società mondiale di etanolo per SAF e produttore di carburanti sostenibili, riceverà £ 1,5 milioni, l’obbiettivo è rendere il Regno Unito come leader mondiale nella produzione di SAF e nella decarbonizzazione dell’aviazione.

Fa seguito agli investimenti multimilionari di International Airlines Group (IAG) e British Airways all’inizio di quest’anno rispettivamente in NPT e Project Speedbird. IAG – la società madre di British Airways – è anche un investitore fondatore e azionista di LanzaJet dal 2021.

Innovazione tecnologica

Il SAF sarà sviluppato utilizzando una combinazione tra la tecnologia innovativa di NPT, che converte i rifiuti agricoli e le materie prime dei residui di legno in biocarburanti di seconda generazione come l’etanolo, e la tecnologia proprietaria di LanzaJet che converte l’etanolo in SAF. 

L’etanolo NPT sarà inizialmente trasformato in SAF utilizzando l’impianto Alcohol to Jet (ATJ) di LanzaJet in Georgia, USA – il primo del suo genere al mondo – prima dell’impianto ATJ più grande del Project Speedbird, la cui costruzione è prevista nel Regno Unito entro il 2027. British Airways intende acquistare tutti i SAF prodotti attraverso il progetto Speedbird per contribuire ad alimentare alcuni dei suoi voli.

Il progetto Speedbird produrrà 102 milioni di litri di SAF all’anno, riducendo le emissioni di CO2, sulla base del ciclo di vita netto, di 230.000 tonnellate all’anno, l’equivalente di circa 26.000 voli nazionali British Airways.*

Il progetto Speedbird produrrà SAF a piena capacità entro il 2028, sostenendo i progressi verso il mandato SAF del Regno Unito che richiederà che almeno il 10% del carburante per aerei utilizzato dalle compagnie aeree sia prodotto da materie prime sostenibili entro il 2030.

Sarah Ellerby, amministratore delegato di Nova Pangea Technologies, ha dichiarato: “Nova Pangea Technologies è lieta di essersi assicurata questo investimento multimilionario. Con il supporto del governo e in collaborazione con British Airways e LanzaJet, possiamo ora accelerare la nostra prossima fase di sviluppo e commercializzazione della nostra tecnologia, per aiutare il Regno Unito ad avvicinarsi di più a diventare un leader globale nel SAF. Il nostro primo impianto di produzione su scala commerciale sarà il primo del suo genere nel Regno Unito e utilizzerà come materie prime residui di legno e rifiuti agricoli di origine non alimentare. La nostra partnership, Project Speedbird, svolgerà un ruolo di trasformazione nella decarbonizzazione del settore dell’aviazione, oltre a fornire opportunità di lavoro locale nel Nord-Est”.

Carrie Harris, Direttore della Sostenibilità di British Airways, ha dichiarato: “Il carburante sostenibile per l’aviazione svolgerà un ruolo fondamentale nel raggiungimento dei nostri obiettivi net zero ed è attualmente l’unica soluzione realistica a basse emissioni di carbonio per i voli a lungo raggio, quindi è fondamentale continuare a investire e sviluppare la tecnologia SAF per creare una fornitura sufficiente . Accogliamo con favore l’investimento del governo e il continuo sostegno al progetto Speedbird che rappresenta una nuova tecnologia fondamentale per la fornitura di SAF nel Regno Unito. Il Regno Unito ha il potenziale per diventare leader nella produzione di SAF, e questo progetto pionieristico è un passo avanti verso questa realtà e un grande momento per British Airways e la produzione SAF del Regno Unito più in generale.”  

Jimmy Samartzis, amministratore delegato di LanzaJet, ha dichiarato: “L’industria aeronautica ha fissato obiettivi ambiziosi e necessari per affrontare l’urgenza del cambiamento climatico, e questa prossima generazione di carburanti sostenibili per l’aviazione sarà fondamentale per raggiungere gli obiettivi del settore. Project Speedbird è un esempio straordinario di ciò che serve per espandere il settore e soddisfare questo momento. Un sostegno governativo come questo è fondamentale per facilitare tale crescita e siamo entusiasti di lavorare con partner eccezionali come Nova Pangea Technologies e British Airways, assicurandoci che questi obiettivi diventino realtà”.