SWISS

2 ottobre 2001 2 ottobre 2021 Swissair SWISS

Tempo di lettura 3 minuti

20 anni dall’ultimo volo Swissair, che cessò tutte le operazioni, improvvisamente, ma solo pochi giorni dopo nacque SWISS.

Un taglio netto e doloroso con il passato, che scosse l’intera svizzera, la cassaforte europea che mai si sarebbe aspettata che la sua “potente” compagnia aerea potesse fallire.

La cassa era stata prosciugata, in suo soccorso arrivo’ Lufthansa, in uno dei salvataggi del gruppo tedesco, come per Austrian e Brussells Airlines/Sabena.

Oggi SWISS e’ una delle compagnie aeree più riconosciute a livello soprattutto delle compagnie aeree di alto livello, per la qualità del servizio offerto, la sua eleganza e i famosi cioccolatini,

I cioccolatini SWISS

Il Gruppo Lufthansa continua ad investire in SWISS, integrata nel network del gruppo, con un suo ruolo definito e principalmente al servizio della Svizzera e dell’HUB di Zurigo.

Rinnovamento della flotta

Il Gruppo ha investito nel rinnovanento della flotta, SWISS e’ stato il cliente di lancio del C-Series Bombardier, ora Airbus A220, nei mesi scorsi sono arrivati i nuovi Airbus A32Oneo e A321neo.

A dicembre 2020 e’ stato consegnato a SWISS il terzo Airbus A320neo HB-JDC e’ stato dato il nome di Pontresina”, un comune svizzero del Canton Grigioni.

A novembre dello stresso anno il suo secondo Airbus A321neo HB-JPB “Château-d’Oex”.

Il gruppo Lufthansa ha deciso il ridimensionamento di SWISS, a maggio il CEO di SWISS Dieter Vranckx confermando un taglio dei dipendenti dichiarò: Con il nostro nuovo programma strategicoreaCH “, ci stiamo allineando alla mutata situazione del mercato, ReaCH include un ridimensionamento e una trasformazione aziendale che dovrebbe consentire un risparmio sui costi complessivi sostenibili di circa 500 milioni di franchi. Il nostro obiettivo è rimborsare i nostri prestiti bancari il più rapidamente possibile e mantenere in modo sostenibile le nostre credenziali competitive e riacquistare la nostra capacità di investire “.

La flotta di aeromobili verrà ridimensionata del 15%, nel corto raggio da 69 a 59 aeromobili, mentre nel lungo raggio, da 31 a 26 aeromobili ritirando cinque dei suoi Airbus a lungo raggio.

SWISS avrà quindi una flotta più piccola ma più nuova, attualmente e’ composta da 30 Airbus A220, 8 A319, 20 A320, 10 A321, 14 A330, Airbus A340 e 12 Boeing 777-300ER.

Premium Economy Class

E’ stata introdotta la nuova Premium Economy Class, che sarà gradualmente installata a bordo dei 12 Boeing 777-300ER di SWISS.

L’intera flotta SWISS Boeing 777-300ER sarà dotata della nuova cabina Premium Economy Class entro l’inizio degli orari estivi 2022. In linea con i prezzi di mercato generali, la tariffa di sola andata per la nuova Premium Economy Class sarà di circa 250-350 franchi in più rispetto all’equivalente in Economy.

Nel 2020 a gennaio, SWISS aveva concluso anche il restyling della sua flotta di Airbus A340.

Tutti e cinque i membri della flotta sono stati ora dotati di una cabina completamente nuova e di un nuovo sistema di intrattenimento in volo, il layout anche se l’Airbus A340 non dovrebbe più volare per gli alti costi operativi, rimarrà per gli altri aeromobili a lungo raggio.

Posizionamento Premium e sostenibilità

SWISS continuerà a gestire gran parte della sua rete precedente e quindi continuerà a svolgere la sua missione di soddisfare le esigenze di trasporto aereo dell’economia svizzera, il popolo svizzero e il settore turistico svizzero in linea con le nuove esigenze. “

Il ridimensionamento e la trasformazione previsti dal programma reaCH si estendono anche a un allineamento ancora più forte del modello di business SWISS sia alle considerazioni di sostenibilità che al cambiamento strutturale nel mondo del lavoro.Ciò si concentrerà in particolare sull’ulteriore ammodernamento costante della flotta aerea SWISS, utilizzando carburante sostenibile per l’aviazione (SAF) e sviluppando e perfezionando ulteriormente le soluzioni di trasporto intermodale.

Adottando nuovi modelli di lavoro e strutture aziendali agili, SWISS terrà anche debito e pieno riguardo ai cambiamenti strutturali nel mondo del lavoro; e l’azienda continuerà ulteriormente a sfruttare tutte le nuove possibilità che vengono aperte dalla digitalizzazione in continua crescita.

Saranno inoltre intensificate le collaborazioni all’interno del Gruppo Lufthansa, sfruttando ulteriori sinergie. SWISS mira inoltre a continuare a rafforzare la propria posizione all’interno del Gruppo sviluppando ulteriori centri di competenza, non da ultimo nell’area commerciale. E verrà ulteriormente perseguita la già consolidata collaborazione con la sorella portante Edelweiss.

Plastic free

Il gruppo Lufthansa ha scelto SPIRIANT non solo per Lufthansa ma anche per SWISS, che fornirà alle due compagnie nuovi packaging completamente riciclabili senza l’uso di plastiche.

Tutti gli articoli di “Onboard Delights” si basano su materie prime sostenibili, compostabili o riciclabili. Non solo le buste e le scatole contenitori, sono realizzate in PaperWise, un materiale certificato e innovativo derivato al 100% da materiale di scarto agricolo e quindi CO 2 neutral, ma anche gli articoli più piccoli come le etichette sono di carta FSC. 

Questo nuovo concetto ridefinirà il servizio di bordo a corto e medio raggio e supporterà Lufthansa e Swiss nei loro obiettivi di sostenibilità.

Packaging sostenibili a bordo dei voli Lufthansa

Anche il sottile rivestimento interno applicato alle ciotole è realizzato in PLA, un polimero di origine vegetale compostabile.

Il gruppo Lufthansa ha scelto SPIRIANT non solo per la Lufthansa ma anche per SWISS, che fornirà alle due compagnie nuovi packaging completamente riciclabili senza l’uso di plastiche.

Mentre le posate compostabili sono realizzate in bambùQuesto prodotto a crescita rapida offre un assorbimento di CO 2 4 volte superiore rispetto al legno ed è naturalmente antibatterico.

Packaging sostenibili a bordo dei voli Lufthansa
Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017