SWISS

SWISS La compagnia del cioccolato

Tempo di lettura 2 minuti

Non penso di offendere nessun dipendente SWISS, se “golosamente” ho soprannominato il vettore svizzero in questo modo.

La cioccolata svizzera è famosa in tutto il mondo con le creazioni dei maestri cioccolatieri che scelgono accuratamente le fave di cacao per preparare con i giusti ingredienti il cioccolato più buono e prezioso.

SWISS non poteva che accogliere i passeggeri a bordo dei suoi aerei con delle piccole tavolette monoporzione di cioccolata al latte, appositamente prodotto e confezionato per la compagnia elvetica.

Ovviamente l’ho assaggiato, ehm più di una… non mi son fatto scrupolo, la mia golosità è ormai famosa, e vi assicuro che è davvero buono.

E’ un piccolo gesto, ma un gesto piacevole e goloso, un modo “svizzero” per dare il benvenuto ai passeggeri a bordo.

SWISS cura ogni dettaglio del servizio offerto al passeggero per un esperienza di viaggio esclusiva, il cioccolato durante il periodo natalizio accompagna uno speciale menu a bordo per ogni classe a colazione, pranzo, cena e merenda.

Il cioccolato ha anche accompagnato le famiglie ed i bambini a bordo dell’Airbus A320 con il naso rosso, da Zurigo verso il paese di Babbo Natale, per il volo speciale LXmas.

Il cioccolato SWISS

SWISS vista l’importanza del cioccolato nell’esperienza di viaggio del proprio cliente, ha voluto dedicare una pagina nel suo sito, dove spiega nel dettaglio le origini e possiamo vedere alcune curiosità su quante tavolette di cioccolato sono state distribuite a bordo.

L’origine delle fave di cacao

La materia prima del cioccolato è costituita dalle fave di cacao provenienti dalla foresta vergine tropicale. I frutti dell’albero del cacao vengono raccolti in Africa Centrale, tagliati e coperti con foglie di banano. I raggi del sole riscaldano la polpa dei frutti e le fave: ha così inizio un processo di fermentazione naturale durante il quale si sviluppano preziosi aromi.

La viscosità del cioccolato

Quando il cioccolato è liquido, si procede al controllo della sua fluidità, la cosiddetta viscosità. Se la viscosità è quella corretta, significa che tutti gli ingredienti utilizzati durante il processo di produzione sono stati miscelati perfettamente per creare una massa di cioccolato morbida e raffinata.

Dalle fave di cacao al cioccolato

Dopo la tostatura si procede alla rottura, macinazione e separazione per pressatura delle fave in burro di cacao e polvere di cacao. La polvere di cacao viene arricchita di ingredienti come zucchero e latte in polvere. L’impasto così ottenuto passa nelle raffinatrici e viene mescolato e riscaldato per depurarlo degli ultimi tannini indesiderati. L’ultima fase della produzione del cioccolato viene chiamata concaggio, che consiste nel mescolare a lungo la miscela aggiungendo burro di cacao.

In tutto il mondo

I circa 45.000 cioccolatini che vengono distribuiti ogni giorno sono un piccolo gesto per dire grazie ai nostri passeggeri e un goloso assaggio di una delle cose per cui la Svizzera è famosa in tutto il mondo.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi