Iberia Air Europa Air Europa

Ancora dubbi dalla UE per l’acquisizione di Air Europa

La Commissione europea ha aperto un’indagine approfondita per valutare la proposta di acquisizione di Air Europa da parte di IAG, ai sensi del regolamento sulle concentrazioni dell’UE.

La Commissione teme che l’operazione proposta possa ridurre la concorrenza sui mercati dei servizi di trasporto aereo di passeggeri sulle rotte nazionali spagnole e sulle rotte internazionali da e verso la Spagna.

Il vicepresidente esecutivo Margrethe Vestager , responsabile della concorrenza, ha dichiarato: “IAG, che vola con Iberia e Vueling, tra gli altri, e Air Europa sono le principali compagnie aeree in Spagna. Sono anche i principali fornitori di connettività tra la Spagna, il resto dell’Europa e l’America Latina. Valuteremo attentamente sel’operazione proposta inciderebbe negativamente sulla concorrenza sulle rotte nazionali, a corto e lungo raggio da e per la Spagna, con la possibilità di aumentare i prezzi e ridurre la qualità dei viaggiatori. Sebbene la situazione finanziaria di molte compagnie aeree sia ancora fragile, ci sono segnali che la domanda di servizi di trasporto aereo si stia riprendendo dalla crisi del coronavirus. È importante garantire che la ripresa del settore avvenga in un ambiente competitivo preservando una scelta sufficiente per i viaggiatori”.

IAG e Air Europa sono rispettivamente il primo e il terzo maggior fornitore di servizi di trasporto aereo di linea passeggeri in Spagna. Entrambi gestiscono una rete di rotte nazionali spagnole, nonché rotte a corto raggio tra la Spagna e altri paesi dello Spazio economico europeo (SEE) o al di fuori dell’UE e rotte a lungo raggio tra la Spagna e le Americhe.

IAG aveva proposto e formulato un accordo con Volotea, per trasferire alcune rotte nazionali di Air Europa a Volotea, in questo modo le intenzioni di IAG sono di non distorcere la concorrenza ed evitare il quasi monopolio del gruppo IAG nelle rotte domestiche spagnole.

Le preoccupazioni preliminari della Commissione in materia di concorrenza

L’indagine preliminare di mercato della Commissione ha rivelato che IAG e Air Europa competono testa a testa per i servizi di trasporto aereo di passeggeri in Spagna, in particolare su diverse rotte da Madrid verso gli Stati Uniti e l’America latina, e su diverse rotte nazionali e a corto raggio, tra cui rotte di collegamento che portano i passeggeri a Madrid per continuare il viaggio sui voli a lungo raggio verso gli Stati Uniti e l’America Latina.

In questa fase, la Commissione teme che l’operazione proposta possa ridurre significativamente la concorrenza su 70 coppie di città di origine e destinazione (O&D) all’interno e da/per la Spagna, sulle quali entrambe le compagnie aeree offrono servizi diretti. Su alcune rotte, IAG e Air Europa sono state le uniche due compagnie aeree operanti.

La Commissione è inoltre preoccupata per l’effetto dell’operazione proposta sulle rotte sulle quali altre compagnie aeree si affidano alla rete nazionale ea corto raggio di Air Europa per le proprie operazioni presso l’aeroporto di Madrid e una serie di altri aeroporti dell’UE. Senza il traffico feeder di Air Europa, alcune compagnie aeree potrebbero decidere di interrompere i propri servizi verso destinazioni internazionali servite anche da IAG, riducendo la scelta per i viaggiatori.

In questa fase, la Commissione ha riscontrato che la concorrenza di altre compagnie aeree, compresi i vettori europei a basso costo, probabilmente non costituirebbe un vincolo sufficiente per l’entità risultante dalla concentrazione sulle rotte in cui avrebbe quote di mercato elevate. Analogamente, la pressione concorrenziale delle compagnie aeree di rete europee o latinoamericane appare insufficiente.

L’operazione proposta è stata notificata alla Commissione in un momento in cui la ripresa del settore dell’aviazione dalle conseguenze dell’epidemia di coronavirus è ancora incerta. La Commissione ha studiato la misura in cui la crisi del coronavirus avrebbe avuto un impatto sulle operazioni di IAG, Air Europa e dei loro concorrenti e quindi sul panorama competitivo a medio e lungo termine.

Sulla base delle informazioni disponibili durante la prima fase dell’indagine, la Commissione non era in grado di determinare se nel lungo periodo le società avrebbero continuato a competere su ogni singola rotta su cui erano solite competere prima della crisi. Tuttavia, la Commissione assume la posizione preliminare secondo cui IAG e Air Europa rimangono i concorrenti effettivi o potenziali più vicini sulle relative coppie di città O&D indagate dalla Commissione.

La commissione valuterà l’impatto del memorandum tra IAG, Volotea ed un altra compagnia aerea spagnola.

IAG e Air Europa hanno stipulato memorandum d’intesa con due compagnie aeree spagnole per “rimediare” alla “posizione dominante” e per garantire la concorrenza, ma hanno deciso di non presentare nessuna documentazione in merito durante l’indagine iniziale. 

La Commissione effettuerà ora un’indagine approfondita sugli effetti dell’operazione proposta per determinare se è probabile che riduca significativamente la concorrenza effettiva.  

L’operazione proposta è stata notificata alla Commissione il 25 maggio 2020. IAG e Air Europa hanno deciso di non presentare impegni. La Commissione dispone ora di 90 giorni lavorativi, fino al 5 novembre 2021, per prendere una decisione. L’apertura di un’indagine approfondita non pregiudica l’esito dell’indagine.

Ora quindi la Commissione valuterà l’effetto dei memorandum con Volotea ed un altra compagnia spagnola, per verificare se i requisiti fin qui elencati saranno soddisfatti.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017