JetBlue

Le ambizione europee ed Italiane di JetBlue

Tempo di lettura 2 minuti

Londra rimane la priorità numero uno di JetBlue Airways, ma altri mercati in Europa sono allo studio, come ad esempio l’Italia.

Secondo il CEO Robin Hayes, Londra rimane la priorità numero uno di JetBlue Airways, ma altri mercati in Europa sono allo studio mentre il vettore statunitense porta avanti la sua strategia di espansione transatlantica.

Parlando ad Aviation Week, il CEO di JetBlue, Robin Hayes ha confermato il lancio delle rotte per Londra nel 2021, fiducioso che la S2021 sarà nuovamente una buona estate per il trasporto aereo, anche per il lungo raggio di JetBlue, che utilizzerà i nuovi A321LR e XLR, offrendo non un servizio “Low Cost” ma “Low Fare” ed anche premium.

Gli Airbus A321 LR e XLR di JetBlue, avranno una configurazione di due classi, business ed economy.

C’è una riluttanza a volare in questo momento, ma pochissime persone dicono che non vorranno mai più volare” commenta Hayes “pensiamo che la prossima estate sarà relativamente forte e quindi pensiamo che il nostro tempo per servire Londra sia davvero tempestivo“.

JetBlue intende aprire più voli giornalieri per Londra durante il 2021 da New York (JFK) e Boston (BOS), non ha ancora reso noto quale aeroporto di Londra sarà servito, si pensa che sarà più di uno, sicuramente JetBlue ha fatto richiesta JetBlue a London Heathrow LHR di 70 slot settimanali.

Leva sulle tariffe

JetBlue userà la leva del prezzo, con l’obbiettivo dichiarato di ridurre significativamente le tariffe, stimolando in questo modo il traffico, una strategia abbastanza comune e non per forza si traduce in “Dumping”.

Airbus A321 LR e XLR

JetBlue ha in ordine 13 Airbus A321LR e 13 A321XLR, rendendo la maggior parte dell’Europa occidentale a portata di JetBlue da New York e Boston ed anche Roma, Venezia, Napoli e Milano sono raggiungibili.

Airbus A321 LR l’ultima fase di assemblaggio della fusolier, ali, timone, winglets

Stagionalità

JetBlue punterà sulla stagionalità “Uno dei vantaggi di un vettore con sede negli Stati Uniti è che ci sono un certo numero di mercati in Europa che funzionano bene in estate, ma non necessariamente funzionano bene in inverno“, ha detto Hayes “con un 321, che si tratti di un LR o di un XLR, quello che possiamo fare è volare in Europa in estate e poi indirizzarlo a sud verso i Caraibi o l’America Latina in inverno. Quindi questo consente a quell’aereo di funzionare tutto l’anno.

Hayes ha detto che JetBlue prevede quindi di lanciare rotte stagionali verso una serie di destinazioni europee per il tempo libero nei prossimi anni. L’Italia è un mercato che è stato oggetto di discussione data la domanda esistente per il tempo libero e VFR da New York e Boston.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi