Boeing

B737Max la certificazione si avvicina

Tempo di lettura 2 minuti

Sedondo il capo della FAA potrebbe essere questione di settimane.

Boeing intravede la luce alla fine del tunnel con la ricertificazione del 737 MAX, ma poi saranno altri i problemi da affrontare una volta che il max tornerà in volo.

Secondo una recente intervista con Reuters, il capo della FAA Stephen Dickson, l’agenzia governativa inizierà a testare le modifiche al Boeing 737 MAX ad aprile.

“Stiamo lavorando agli ultimi problemi relativi alla revisione del software e alla documentazione e quindi penso che nel giro di poche settimane dovremmo assistere a un volo di certificazione“, ha dichiarato Dickson.

400 max in attesa di consegna, più di un centinaio già consegnati primo dello stop che attendono di tornare in volo.

Ryanair li attende al termine della stagione estiva, prima non ci sarebbe il tempo di configurarli per l’entrata in servizio.

Scarsa la fiducia verso la FAA e Boeing da parte del passeggero e dell’opinione pubblica, visti gli sviluppi di questi mesi e le rivelazioni della stessa Boeing e da indagini degli enti competenti e stampa.

La EASA si prenderà i suoi tempi pur lavorando con la FAA, ma garantirà la sua indipendenza.

Molti passeggeri non sI fideranno subito a volare con il Max e questo sarà un altro problema da affrontare.

Non solo Boeing ma anche i vettori dovranno trovare il modo di rassicurare i passeggeri ai quali molti vettori offriranno un opzione con la quale il passeggero che ha acquistato un biglietto operato con un max potrà rifiutarsi senza penali o sarà segnalato in fase di acquisto.

Un primo impostante traguardo sta quindi per essere raggiunto e darà un po’ di respiro a Boeing che sta affrontando una situazione davvero difficile, ma non sarà facile recuperare credibilità e ripulire l’immagine di uno dei colossi dell’aviazione mondiale.

Ci vorrà un po’ di tempo e il lavoro non è finito.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi