Norwegian

Norwegian, bene a febbraio ma a causa del coronavirus…

Tempo di lettura 2 minuti

I dati di febbraio dimostrano che Norwegian continua a perseguire la strategia di passaggio dalla crescita alla redditività, con significativi miglioramenti delle entrate unitarie e una migliore puntualità.

Ma a causa del coronavirus COVID-19, che ha ridotto le prenotazioni annullerà 22 voli tra l’Europa e gli Stati Uniti.

Norwegian ha trasportato 1.955.585 passeggeri a febbraio.

La riduzione della capacità pianificata e l’ottimizzazione della rete di rotte continuano a incidere positivamente sulle cifre.

La puntualità per febbraio è stata dell’84,2 per cento e il fattore di carico è stato dell’81,7 per cento, con un aumento di 0,2 punti percentuali.

Sono lieto che continuiamo a perseguire la strategia di ritorno alla redditività dopo diversi anni di crescita significativa. Questo è l’undicesimo mese consecutivo in cui la riduzione della capacità pianificata ha avuto un impatto positivo sui ricavi unitari. Sono anche lieto che le nostre prestazioni puntuali continuino a migliorare, poiché so quanto sia importante la puntualità per i nostri clienti. Tuttavia, stiamo attualmente riscontrando una riduzione della domanda su alcune rotte a causa del coronavirus e pertanto abbiamo cancellato alcuni voli tra l’Europa e gli Stati Uniti “, ha affermato il CEO di Norwegian Jacob Schram.

Variazione della domanda dovuta a COVID-19

Negli ultimi giorni Norwegian ha registrato una riduzione della domanda su alcune rotte, in particolare per le prenotazioni future.

Le prenotazioni per i voli in partenza nelle prossime settimane sono meno interessate.

La compagnia ha deciso di cancellare 22 voli a lungo raggio tra l’Europa e gli Stati Uniti dal 28 marzo al 5 maggio.

Norwegian sta monitorando attentamente gli sviluppi e sta valutando continuamente ulteriori modifiche al suo programma.

Rotte interessate: Roma – Los Angeles; Roma – Boston; Roma – New York (ridotto numero di partenze durante le settimane selezionate su tutte queste rotte) e Londra – New York (tre partenze giornaliere sono ridotte a due in alcuni giorni).

I clienti interessati verranno contattati dalla Norwegian e gli verrà offerto un nuovo itinerario.

Data l’incertezza e il continuo impatto sulla domanda complessiva di viaggi aerei, Norwegian ha ritirato le linee guida per il 2020 fornite al mercato il 13 febbraio 2020. In questa fase, è troppo presto per valutare l’impatto complessivo sui conti

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi