easyJet ha scelto il bistrò del museo M9 di Mestre per la conferenza stampa di fine anno 2019 e presentare i piani di espansione per il 2020 in Veneto. easyJet

easyJet, il 2019 ed i piani per il 2020

Tempo di lettura 4 minuti

easyJet ha scelto il bistrò del museo M9 di Mestre per la conferenza stampa di fine anno 2019 e presentare i piani di espansione per il 2020 in Veneto.

easyJet con questa scelta, ha voluto confermare il particolare legame con lo scalo di Venezia, ma anche con il Veneto ed in particolare le dolomiti, patrimonio Unesco.

Logo museo M9 Mestre

Una location particolare, diversa dal solito, nel cuore della città di Mestre, un esempio di riqualificazione e conversione urbanistica che ha dato vita al distretto di M9, con il suo museo multimediale della storia del 900 italiano.

Il Veneto è la regione in Italia che attrae ogni anno il maggior numero di turisti, nel 2018 si è confermata al primo posto ed anche nel 2019 verosimilmente manterrà questa posizione.

La base di Venezia di easyJet è la seconda per importanza in Italia, dopo Malpensa e nello scalo Marco Polo di Venezia, easyJet è il primo vettore per numero di passeggeri trasportati.

Lorenzo Lagorio, country manager per l’Italia di easyJet, ci ha tenuto molto a sottolineare come easyjet abbia voluto, con la decisione di svolgere la conferenza stampa di fine anno a Mestre in Veneto, rafforzare e sottolineare la presenza di easyJet a Venezia, dove il vettore “si sente a casa“, così come gli oltre 300 dipendenti e i 7 aerei della base di VCE.

Non solo easyJet si sente a casa, ma il vettore britannico, il preferito dai veneti vuole ancor di più rafforzare il legame tra il vettore ed i passeggeri veneti, “easyjet è di casa“.

Oltre a Lorenzo Lagorio, al bistrot di M9 erano presenti anche Monica Scarpa, CEO di SAVE, società che gestisce gli aeroporti di Venezia, Verona, Treviso e Brescia e Federico Caner, Assessore al Turismo Regione del Veneto.

il 2019 di easyJet a Venezia

Il 2019 (anno finanziario 1 ottobre 2018 – 30 settembre 2019) si conferma un anno di crescita in Veneto per la compagnia europea, che ha trasportato da e per Venezia circa 3.4 milioni di passeggeri, facendo registrare un +10% sul 2018.

Nel 2019 easyJet è la prima compagnia dello scalo con oltre il 30% di quota di mercato totale e la preferita dai viaggiatori per i voli domestici.

Venezia infatti non è solo una destinazione per i passeggeri in arrivo, ma la quota dei veneti che utilizzano lo scalo veneziano per le loro partenze verso altre mete è considerevolmente elevato ed in costante crescita, anche per questo easyJet si sente a casa, “la preferita dai Veneti”

Da Venezia nel 2019 collegate 47 destinazioni in 14 Paesi (capacità pari a + 32% dal 2017 a oggi).

A partire dall’inverno 2019-2020 4 nuove destinazioni (Aqaba-Petra, Hurghada e Marsa Alam sul Mar Rosso, Marrakech), nel 2020 i collegamenti per Marrakech e Marsa Alam da Venezia saranno estesi anche alla stagione estiva.

Lorenzo Lagorio, Country Manager easyJet per l’Italia, ha dichiarato:

Questa immagine ha l'attributo alt vuoto; il nome del file è IMG_0579.jpg
Lorenzo Lagorio, Country Manager per l’Italia di easyJet

“Venezia rappresenta da sempre un mercato strategico per easyJet. Proprio qui é iniziata la nostra  avventura italiana con uno storico volo Londra Stansted – Venezia nel 1998. 21 anni e 23 milioni di passeggeri dopo, siamo felici di essere qui a sottolineare la centralitá del Marco Polo nella nostra strategia europea, continuando a investire in capacitá e offerta, migliorando la connettivitá della Regione con il resto del Paese e del continente e cercando di promuovere all’estero le potenzialitá turistiche del territorio, sempre in un’ottica sostenibile. Dal 19 novembre scorso easyJet è diventata la prima grande compagnia aerea nel mondo a volare a zero impatto di CO2, compensando tutte le emissioni di anidride carbonica prodotte dal carburante, su tutti i voli del suo network e per conto di tutti i suoi passeggeri”.

Monica Scarpa CEO di SAVE:

Consideriamo easyJet un partner importante per il sistema aeroportuale del Nord Est e per l’intera regione. La compagnia sta infatti progressivamente consolidando la sua presenza in Veneto, promuovendo in Italia e all’estero la varietà dell’intero territorio e le sue ricchezze turistiche e culturali. Nel contempo, easyJet opera su destinazioni particolarmente interessanti, che permettono all’utenza veneta di viaggiare da Venezia e Verona su oltre 50 località nel corso dell’anno, con la conseguente riduzione della stagionalità del mercato”, ha affermato Monica Scarpa, CEO del Gruppo SAVE.    

easyJet e le dolomiti, patrimonio UNESCO

easyJet, in sinergia con il Gruppo SAVE,  ha iniziato una collaborazione con la Provincia Autonoma di Trento e la Provincia di Belluno per la promozione del turismo nazionale e internazionale verso le Dolomiti.

L’impegno di easyJet per la promozione del territorio si traduce nella collaborazione con Provincia Autonoma di TrentoProvincia di Belluno e Gruppo SAVE per promuovere nel resto d’Italia e nel Regno Unito il turismo sulle Dolomiti passando dagli aeroporti Marco Polo di Venezia e Valerio Catullo di Verona.

La prima fase della campagna dedicata ai flussi turistici nazionali, si é conclusa il 15 dicembre e ha impiegato i canali social, Facebook e Instagram, e digital.

La seconda parte della collaborazione, invece, sarà incentrata sulla promozione dei due scali veneti come aeroporti di riferimento per i turisti britannici che intendono visitare le Dolomiti.

La regione Veneto insieme a SAVE sta anche lavorando per realizzare nuove infrastrutture e collegamenti per facilitare gli spostamenti da e versi l’aeroporto e le principali località turistiche

easyJet in Italia

Per quanto riguarda il 2019, a livello nazionale, la compagnia ha trasportato oltre 20 milioni di passeggeriper una quota di mercato del 12%, offrendo una capacità di oltre 21.7 milioni di posti (+8.3% sul 2018). Nell’anno 2019-2020 sono state lanciate 17 nuove rotte, di cui 11 nella stagione invernale.

easyJet e l’aeroporto di Verona

SAVE società di gestione dell’aeroporto di Venezia, gestisce anche lo scalo aeroportuale “Catullo” di Verona.

Il 2019 è stato un anno storico anche per l’Aeroporto veronese, dove easyJet festeggia il primo milione di passeggeri trasportati dal 2011 ed ha recentemente portato a cinque i collegamenti. 

Due voli bisettimanali per Edimburgo e Londra Luton, infatti, si aggiungono al collegamento bisettimanale per Manchester introdotto da ottobre. Oltre a quelli già esistenti per Londra Gatwick e Amsterdam.

easyJet Holidays

Durante la conferenza stampa Lorenzo ha anche voluto anche presentare il nuovo portale di easyjet, per ora attivo da poche settimane solo nel Regno Unito, per vendere non solo più solo il viaggio aereo, ma anche la sistemazione in hotel ed un pacchetto vacanza completo.

E’ così nata easyJet Holidays, che già oggi per la clientela inglese promuove pacchetti completi anche per il Veneto.

Il museo M9 di Mestre
Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi