easyJet Airbus A319 OE-LKM easyJet

easyJet e Airbus siglano un accordo di ricerca per…

Tempo di lettura 2 minuti

easyJet e Airbus siglano un accordo di ricerca per aerei ibridi ed elettrici

La partnership analizzerà le opportunità e le sfide relative agli aeromobili ibridi ed elettrici per una visione comune per decarbonizzare l’aviazione.

easyJet e Airbus hanno firmato un protocollo d’intesa (MoU) relativo a un progetto di ricerca congiunto su aeromobili ibridi ed elettrici.

Il protocollo d’intesa è un passo importante verso la comprensione del settore delle opportunità operative e infrastrutturali e delle sfide dei velivoli ibridi e completamente elettrici.

easyJet e Airbus coopereranno su tre pacchetti di lavoro distinti impostati per definire gli impatti e i requisiti necessari per l’introduzione su larga scala di aeromobili sostenibili di prossima generazione sulle infrastrutture e le operazioni quotidiane di aeromobili commerciali.

Commentando la partnership, Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha dichiarato:

easyJet ha una lunga tradizione di volo efficiente e una partnership a lungo termine con Airbus. La nostra priorità è continuare a lavorare per ridurre la nostra impronta di carbonio a breve termine mentre lavoriamo per sostenere lo sviluppo di nuove tecnologie, compresi gli aerei ibridi elettrici che promettono di ridurre radicalmente l’impronta di carbonio dell’aviazione. Sono quindi felice di lavorare con Airbus per una nuova partnership di ricerca su aerei ibridi ed elettrici.

Il progetto mirerà a identificare le sfide tecniche dettagliate e i requisiti per gli aerei ibridi ed elettrici quando impiegati per voli a corto raggio in giro per l’Europa, in modo che possiamo aiutare a modellare la tecnologia e le reti aeree del futuro. Speriamo che questo sarà un passo importante verso la realizzazione di aerei elettrici ibridi ”.

Guillaume Faury, Amministratore delegato di Airbus:

“Le prestazioni ambientali sono una priorità di alto livello per Airbus e siamo orgogliosi di avere easyJet a bordo come partner per la nostra ricerca sugli aerei ibridi ed elettrici.

Airbus si impegna a raggiungere gli obiettivi di decarbonizzazione del trasporto aereo. Concentrando i nostri sforzi di ricerca sulle tecnologie di propulsione ibrida ed elettrica, stiamo facendo proprio questo, svolgendo un ruolo guida, insieme ai nostri clienti, nello sviluppo di tecnologie pulite e sicure per il futuro sostenibile del nostro settore. “

Questa collaborazione non sostituisce il lavoro già in corso tra easyJet e la start-up statunitense Wright Electric, che proseguirà parallelamente alla collaborazione Airbus.

Wright Electric si è posta la sfida di costruire un aereo passeggeri commerciale completamente elettrico in grado di far volare i passeggeri attraverso la rete britannica ed europea di easyJet entro un decennio ed iniziato a lavorare su un motore elettrico che alimenterà un aereo a nove posti.

Axter Aerospace, partner di Wright Electric, ha già un aereo a due posti in volo e si prevede che l’aereo più grande comincerà a volare nelle prossime settimane. Il prototipo del sistema di propulsione per l’aeromobile a nove posti è quattro volte più potente del sistema installato sull’aeromobile a due posti.

easyjet ha annunciato nei giorni scorso, anticipando la sua rivale in casa inglese, British Airways, di essere diventate una compagnia aerea a ZERO EMISSIONI, con il meccanismo di compensazioni delle emissioni in atmosfera, dal 2000 easyJet ha ridotto le proprie emissioni di carbonio per passeggero per chilometro di oltre un terzo (33,67%).

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi