Ryanair

Ryanair sospende i pagamenti a Boeing per il 737…

Tempo di lettura < 1 minuto

La decisione è stata presa dal board di Ryanair, i tempi sono ancora molto incerti per il ritorno in volo del B737 Max.

E’ stato lo stesso O’Leary durante l’assemblea degli azionisti di Ryanair a comunicare la decisione, non nascondendo le incertezze sulla prossima stagione estiva, nel caso in cui il Max non torni a volare.

Gli ordini per i nuovi B737 sono 135 per un controvalore di 15,6 miliardi di dollari (12 miliardi di euro).

Il Financial Times riferisce che O’Leary e Ryanair non pensavano che fosse uno scenario che sarebbe accaduto.

Già a luglio, In una nota stampa diffusa da Ryanair, si leggeva che il B737 Max non ri-entreranno in servizio prima del 2020, molto incerti i tempi, anche perchè la variante scelta da Ryanair dovrà ottenere una ulteriore certificazione, quindi tempi ancora più lunghi.

Lo stop del B737 Max ha frenato fortemente i piani di sviluppo di Ryanair, con un calo anche dei profitti e la necessità di mantenere operativi aeromobili che sarebbero stati dismessi e sostituiti con alcuni dei nuovi Boeing ordinati.

Inizialmente Ryanair si aspettava di ricevere 58 Boeing B737 Max, in tempo per l’estate del 2020.

O ‘Leary afferma che attualmente la compagnia aerea ha un surplus di 500 piloti. “Il numero è passato da 500 a 700, in parte a causa dei ritardi del Max”, ha affermato O ‘Leary.

Ryanair aveva anche comunicato la decisione di chiudere alcune basi in Spagnia.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi