Ryanair

Ryanair, taglio personale e basi

Tempo di lettura < 1 minuto

Ryanair conferma le indiscrezioni trapelate da alcune settimane, dalla stagione invernale, arrivano i tagli.

Anche se su un totale di 14 mila tra il personale viaggiante i tagli sono previsti per circa 1% del personale, è la prima volta che il vettore Irlandese è costretto a ricorrere a riduzione di personale.

Michael O’Leary che tutti conosciamo per la sua schiettezza, se deve dire una cosa, non fa molti giri di parole, lo è stato anche con i suoi dipendenti, durante un videomessaggio.

I piani di sviluppo di Ryanair, sono stati modificati e ridimensionati, non solo per l’incognita B737 Max, ma anche per la Brexit.

O’Leary ha quantificato in maniera precisa gli esuberi1.500 in totale, già a partire dalla prossima stagione invernale per  500 piloti e 400 assistenti di volo.

Altri 600, dovranno lasciare Ryanair il prossimo anno.

Verranno inoltre tagliate anche alcune basi, decisione presa in particolare per la Brexit, ed infatti saranno Glasgow, Edimburgo e Belfast, ad essere chiuse.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi