Airbus

i motori GP7200 dell’Airbus A380 sotto ispezione

Non solo Boeing con i motori Rolls-Royce Trent1000 del B787 Dreamliner, anche Airbus ha qualche piccolo problemino con i motori GP7200 prodotti da di Engine Alliance (General Electric e Pratt & Whitney).

La EASA emanerà una specifica direttiva per un sospetto di difetto dei motori, per richiederne un immediata ispezione.

La direttiva segue quella della Federal Aviation Administration (FAA) degli Stati Uniti che nei giorni scorsi ne ha emessa una analoga.

il motore GP7200

Il GP7200 prodotto dalla joint venture tra General Electric e Pratt & Whitney, alimenta circa il 60% della flotta A380.

Secondo l’EASA, la richiesta di ispezione riguarda una possibile frattura nel mozzo della ventola “turbo fan”.

Questo è quanto affermato dall’AESA in merito al problema come riportato da Air Transport World:

“L’indagine in questo caso è condotta dalla BEA in stretto coordinamento con esperti dell’EASA e della FAA.

A seguito del recente esame delle parti del motore recuperate, sono state concordate azioni obbligatorie tra tutte le parti interessate che richiederanno ripetute ispezioni del tipo di motore interessato … Una direttiva di aeronavigabilità in tal senso dovrebbe essere emessa entro le prossime due settimane. “

L’incidente ad un volo Air France

La FAA e poi la EASA si stanno interessando ed hanno aperto delle indagini in merito in seguito ad un incidente ad un Airbus A380 di Air France, senza alcuna conseguenza ne per i passeggeri ne per il velivolo (solo al motore e alcuni danni all’ala) in cui sorvolando la Groenlandia nel settembre 2017, il motore si è spento perdendo alcuni pezzi.

Nelle scorse settimane sono stati recuperati alcuni pezzi del motore oggetto del guasto e quindi si potrà ora procedere con un attenta analisi per scoprire le cause.

La registrazione della conversazione tra i piloti e i controllori di volo del Volo AF066

 

Engine Alliance

Engine Alliance, è una joint venture tra 50% General Electric e  50% Pratt & Whitney.

Engine Alliance ordinerà controlli per eventuali difetti microscopici su parti simili nei suoi motori ed infetti lo riferisce Air Transport World, in una dichiarazione di  Engine Alliance:

“[Stiamo] già effettuando ispezioni e manutenzione in conformità con la direttiva di aeronavigabilità FAA del 15 agosto. Supportiamo i nostri clienti e ci coordiniamo con loro per garantire che il processo sia completato in modo tempestivo. “

BEA

L’ufficio francese d’Enquêtes et d’Analyses (BEA) è l’agenzia investigativa per incidenti aerei francese, è stata proprio lei a scoprire il componente difettoso: è l’HUB anche noto come gruppo rotore del compressore a bassa pressione del primo stadio.

Il 21 agosto BEA ha dichiarato che l’hub della ventola era stato esaminato da Engine Alliance, sotto la sua supervisione.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi