EuroControl

Eurocontrol supporta la transizione di AIS verso il digitale 

EUROCONTROL ha assunto la guida nello sviluppo delle specifiche necessarie per la codifica dei dati, utilizzando il modello di scambio di informazioni aeronautiche (AIXM). La prima priorità è il “set di dati AIP”.

I set di dati AIS (Digital Aeronautical Information Services) richiedono regole ben precise per la codifica di ciascun elemento di dati al fine di garantire che i destinatari siano in grado di elaborarli e utilizzarli in modo continuo.

Dal novembre 2018 sono entrati in vigore un nuovo allegato ICAO 15 e un nuovo documento PANS-AIM.

Per più di 20 anni, l’automazione è stata al centro dell’Aeronautical Information Service (AIS) in tutto il mondo.

L’obiettivo era aumentare la qualità e l’efficienza del servizio utilizzando i dati digitali di un database comune per la produzione di pubblicazioni aeronautiche di informazione (AIP), carte aeronautiche, messaggi NOTAM e altri prodotti AIS.

Attraverso il servizio di database europeo AIS (EAD), EUROCONTROL ha sostenuto direttamente questo sforzo offrendo sia strumenti che servizi per aiutare le parti interessate a raggiungere i loro obiettivi di automazione AIS.

L’attenzione si sta ora spostando dall’automazione dei prodotti AIS tradizionali alla fornitura di set di dati digitali, che sostituiranno gradualmente parti dei prodotti attuali.

Le disposizioni dell’ICAO hanno cinque categorie di set di dati:

  1. Set di dati AIP – contenente rotte, punti, navali, spazio aereo e dati limitati di aeroporto e pista. Questi sono principalmente dati rilevanti per la pianificazione del volo. Quando viene fornito il set di dati AIP, molte tabelle delle parti ENR (in rotta) e AD (aeroporto) di un AIP possono essere lasciate vuote, se i dati sono inclusi nel set di dati digitali;
  2. Set di dati sugli ostacoli: organizzati in aree correlate all’intero territorio dello Stato o agli aeroporti / piste;
  3. Set di dati sulla procedura di volo strumentale  – contenenti dati digitali per procedure di avvicinamento strumentale, SID e STAR;
  4. Set di dati di mappatura aeroportuale – contenenti la geometria precisa e altre caratteristiche fisiche delle superfici aeroportuali e caratteristiche associate;
  5. Set di dati sul terreno: organizzati in modo simile ai set di dati sugli ostacoli, che coprono sia il territorio dell’intero Stato sia, con maggiore precisione, il terreno in prossimità degli aeroporti.

Nello sviluppo delle specifiche necessarie per la codifica dei dati utilizzando AIXM, Eurocontrol sta lavorando con esperti di informazioni aeronautiche in Europa e in altri Stati interessati in tutto il mondo.

Lo sviluppo delle regole di codifica è stato cofinanziato dall’Unione Europea attraverso i progetti SESAR Deployment, sponsorizzati dall’INEA.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi