Air France

Air France: ritiro entro il 2022 per gli Airbus…

Tempo di lettura 2 minuti

Il Consiglio di amministrazione di Air France-KLM riunitosi ieri, ha approvato un piano di sviluppo della fotta e rinnovo, col la conferma della dismissione di tutti gli A380 entro il 2022.

Queste decisioni riflettono l’attenzione del Gruppo sulla semplificazione iniziata da Benjamin Smith , compresa quella dei marchi (Joon e Hoop), e rendere la flotta più competitiva, continuando la sua trasformazione con aeromobili più moderni e ad alte prestazioni e sempre meno inquinante.

Confermato come già anticipato, un accordo preliminare per 60 nuovi A220-300, nel dettaglio 30 opzioni e 30 diritti di acquisizione, che sostituiranno gradualmente la flotta di Air France A318 e A319.

Gli Airbus A380 (10) verranno ritirati gradualmente entro il 2022 e sostituiti con nuovi aerei di nuova henerazione come l’A350.

Rinnovo della flotta di Air France a corto e medio raggio

Air France si è impegnata a un ordine costante di 60 aeromobili Airbus A220-300, con ulteriori 30 opzioni di acquisto e 30 diritti di acquisizione. Il primo aereo dovrebbe essere consegnato nel settembre 2021. Si uniranno alla flotta di Air France a corto e medio raggio.

Con una capacità di 149 posti e un raggio operativo di 2.300 miglia nautiche, l’A220-300 è perfettamente adatto a sostituire l’A318 e l’A319 sulla rete Air France a corto e medio raggio. Questo velivolo consentirà alla compagnia di aumentare la propria competitività riducendo il costo per posto di oltre il 10% rispetto al A318 o A319.

Infine, l’ingresso nella flotta di Air France contribuirà al miglioramento continuo dell’esperienza del cliente, grazie ai sedili che offrono più spazio, cappelliere più ampie per il deposito bagagli e WiFi a bordo.

Ritiro degli A380 dalla flotta di Air France entro il 2022

Il Consiglio di amministrazione di Air France-KLM ha approvato oggi il ritiro dei restanti sette A380 dalla flotta di Air France entro il 2022, essendo stata precedentemente deciso di non pocedere all’ordine per 3 nuovi A380.

Cinque di questi velivoli sono di proprietà della compagnia, mentre due sono noleggiati.

L’attuale contesto competitivo limita i mercati in cui l’A380 può operare con profitto.

Con quattro motori, l’A380 consuma il 20-25% in più di carburante per posto rispetto agli aeromobili a lungo raggio di nuova generazione e quindi emette più CO2. L’aumento dei costi di manutenzione degli aeromobili e le necessarie ristrutturazioni della cabina per soddisfare le aspettative dei clienti riducono ulteriormente l’attrattiva economica degli A380 di Air France.

Mantenere questo aereo nella flotta comporterebbe costi significativi, ed Airbus non li produrrà più a partire dal 2021.

Benjamin Smith, CEO del gruppo Air France-KLM:

“Queste decisioni supportano la strategia di competitività della flotta del gruppo Air France-KLM”, ha affermato .

Seguono i recenti ordini per A350 e Boeing 787 che Air France e KLM hanno effettuato. Siamo molto lieti di lavorare con Airbus per aggiungere l’A220-300 alla nostra flotta, un velivolo che dimostra un’ottima efficienza ambientale, operativa ed economica. La selezione dell’Airbus A220-300 sostiene il nostro obiettivo di un funzionamento più sostenibile, riducendo in modo significativo le emissioni di CO2 e di rumore.

Questo velivolo fornirà inoltre ai nostri clienti un ulteriore comfort sulla rete a corto e medio raggio e fornirà ai nostri piloti una cabina di pilotaggio connessa con accesso alle più recenti tecnologie di navigazione. Questo è un passo molto importante nella trasformazione di Air France, e questa evoluzione nella flotta di Air France sottolinea la determinazione del Gruppo a raggiungere la leadership delle compagnie aeree europee. “

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi