IAG

IAG traffico Aprile 2019 e risultati primo trimestre

quasi 10 milioni di passeggeri trasportati ad Aprile con un aumento del 7,3% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente e un risultato operativo in chiusura del primo trimestre di 135 milioni di euro, cala del 62,6%  l’utile al netto delle imposte .

Diminuiti i ricavi passeggeri dello 0,8%, ha pesato il costo del carburante aumentato del 15,8%.

Aumenta la liquidità del gruppo a 7.481 milioni di euro al 31 marzo 2019 , +1.207 milioni di euro rispetto al 31 dicembre 2018, migliorato l’indebitamento finanziario netto rispetto all’EBITDA.

L’aumento del 7,3% dei passeggeri si suddivide con al primo posto BA con 4 milioni ed una crescita del 3,9%, Vueling  quasi 3 milioni +7,9%, Iberia 1,8 milioni +6,2%, Per Air Lingus meno di 1 milione a 997 mil +9% per ultima Level con 152 mila passeggeri trasportati con un aumento del 533,3% risultato ottenuto grazie al lancio dei nuovi voli a medio e corto raggio della controllata Level Austriaca.

Willie Walsh, Chief Executive Officer di IAG, ha dichiarato:
In un trimestre in cui le compagnie aeree europee hanno risentito in modo significativo del costo del carburante e dei tassi di cambio in valuta estera, la capacità di mercato ha influito sul rendimento e sui tempi a Pasqua, siamo rimasti redditizi e stiamo registrando un utile operativo di € 135 milioni. I costi unitari (escluso il carburante) sono diminuiti dello 0,6 per cento mentre i ricavi delle unità passeggeri sono diminuiti dell’ 1,4 per cento.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi