Aeroporto di Bologna

Aeroporto di Bologna: firmato contratto di programma 2023-2026

  • 10 mesi fa
  • 2minuti

È stato firmato oggi a Roma il Contratto di Programma per il periodo 2023-2026 tra l’Ente Nazionale per l’Aviazione Civile (ENAC) e AdB S.p.A., società di gestione dell’aeroporto “Guglielmo Marconi” di Bologna.

Il Contratto di Programma, che disciplina la realizzazione del Piano degli investimenti, gli obiettivi di qualità e di tutela ambientale e la dinamica tariffaria del quadriennio, è stato firmato dal Direttore Generale di ENAC Alessio Quaranta e dall’Amministratore Delegato e Direttore Generale di AdB Nazareno Ventola.

La stipula odierna arriva al termine di un lungo iter che ha visto AdB presentare ad ENAC, ottenendone piena approvazione già nel corso del 2022, l’aggiornamento del Piano investimenti, del traffico, della qualità e della tutela ambientale per il periodo 2023-2026. Altresì, a seguito della recente definizione dei nuovi diritti aeroportuali con l’Autorità di Regolazione dei Trasporti, AdB ha presentato all’approvazione di Enac il Piano Economico Finanziario, che prevede investimenti nel quadriennio per oltre 140 milioni di euro.

Il Piano degli investimenti programmati è integralmente finanziato da AdB, con fondi propri ed attraverso finanziamenti bancari e della Banca Europea per gli Investimenti (BEI), come di recente ottimizzati e comunicati anche al mercato.

Nel dettaglio, il Piano prevede una serie di interventi volti all’ottimizzazione della capacità aeroportuale attraverso progetti infrastrutturali finalizzati a migliorare la funzionalità del terminal e delle infrastrutture di volo ed i servizi ai passeggeri, con piena attenzione alla sostenibilità ambientale ed all’innovazione tecnologica.

Il Contratto di Programma si perfezionerà ora con il Decreto di approvazione del Ministero dei Trasporti e del Ministero dell’Economia.