easyJet

EasyJet Trading Update FY21

Tempo di lettura 4 minuti

L’anno fiscale per easyJet si è chiuso il 30 settembre 2021, oggi ha presentato i risultati.

I conti di easyJet migliorano, si riducono le perdite complessive su base annua, l’ultimo trimestre ha avuto un flusso di cassa positivo, grazie alla stagione estiva e alla riduzione dei costi.

Le perdite principali del quarto trimestre sono diminuite di oltre la metà su base annua con una generazione di cassa operativa positiva, si prevede che la perdita prima delle imposte per l’anno conclusosi il 30 settembre 2021 sia compresa tra £ 1.135 milioni e £ 1.175 milioni.

Nel frattempo in borsa (dato aggiornato alle 11:05 13/10/2021) continua a perdere terreno.

Quarto trimestre

Durante il quarto trimestre easyJet ha operato il 58% della capacità rispetto allo stesso periodo del FY19, con una capacità di 17,3 milioni di posti.

Se il mercato inglese ha pesato ancora molto sul network di easyJet, i risultati sono arrivati dall’Europa e dalle rotte domestiche, come era comunque prevedibile visto l’approccio del governo inglese fin dall’inizio della pandemia.

easyJet ha mantenuto il suo approccio disciplinato alla gestione della capacità e della liquidità che ha portato alla generazione di circa 40 milioni di sterline di liquidità operativa durante il quarto trimestre. 

L’indebitamento netto si è ridotto a circa 0,9 miliardi di sterline a partire dal £ 2,0 miliardi al Q3, grazie soprattutto all’emissione di  £ 1,2 miliardi di nuove azioni (diritti).

Primo trimestre FY22 Outlook

La capacità dovrebbe raggiungere nel primo trimestre il 70% dei livelli del 2019. 

Mentre la domanda intraeuropea ha guidato la ripresa durante l’estate, easyJet prevede e punta sul recente annuncio del Regno Unito di rimuovere e allentare le restrizioni e i test, annuncio che effettivamente ha creato uno slancio positivo per le prenotazioni nel primo trimestre. 

easyJet prevede che la capacità continuerà a crescere per tutto l’AF22 e intraprenderemo azioni rapide e decisive per cogliere ulteriori opportunità insieme alla crescita organica pianificata, come lo ha anche confermato il Neil Slaven, Director of Network & Airport Development di easyJet alla World Routes 2021 a Milano.

Johan Lundgren, CEO di easyJet, ha dichiarato: “Durante il trimestre easyJet ha notevolmente aumentato i suoi voli, il che significa che siamo stati la seconda compagnia aerea più grande operante in Europaquest’estate, dimezzando anche le nostre perdite del quarto trimestre rispetto allo scorso anno. Siamo incoraggiati a vedere uno slancio positivo delle prenotazioni nell’AF22 che ci ha portato ad aumentare i nostri piani di capacità per il primo trimestre per volare fino al 70% dei livelli del 2019. È chiaro che la ripresa è in corso. I viaggi d’affari stanno tornando in easyJet con aziende e PMI attratte dal nostro valore, rete e approccio alla sostenibilità. Abbiamo visto i city break iniziare a tornare insieme alla crescente domanda di viaggi di piacere da parte dei clienti in cerca di voli e vacanze alle famose destinazioni per il sole invernale, tra cui Egitto e tacchino. Le prenotazioni di metà semestre di ottobre sono state forti, in particolare per le isole Canarie dove abbiamo aumentato la nostra capacità a circa il 140% dei livelli FY19.

“Avendo completato con successo la nostra emissione di diritti e rafforzato il bilancio, sfrutteremo gli investimenti strategici e le opportunità di crescita per offrire un forte valore per gli azionisti”.

Fatturato e costi

Le entrate totali del gruppo dovrebbero essere intorno £ 1.000 milioni, mentre i costi principali per il quarto trimestre intorno £ 1.140 milioni.

La ristrutturazione in corso sulla base di costo della compagnia ha portato a circa £ 510 milioni di risparmi nel FY21

easyJet è coperta per circa il 55% per il carburante nell’esercizio finanziario che si chiuderà il 30 settembre 2022 a c.US $ 500 per tonnellata con il prezzo spot all’11 ottobre 2021 pari a US$760.

Il nostro approccio disciplinato ha portato a c.40 milioni di sterlinedi generazione di cassa operativa positiva durante il quarto trimestre. 

Buono il consumo di cassa su base costi fissi più capex durante il trimestre è stato di c.36 milioni di sterline a settimana in media, arrivando sotto la guida di 40 milioni di sterline a settimana.

Capacità

Durante il quarto trimestre easyJet ha volato per il 58% della capacità FY19, un aumento significativo rispetto al 17% dei volumi FY19 che easyJet ha volato nel terzo trimestre. 

Nel quarto trimestre, il traffico nazionale in UK e il volo intraeuropeo era il 77% dei livelli FY19, mentre in UK i viaggi internazionali rappresentavano solo il 32% dei livelli dell’AF19.

Il Load factor in Europa si è attestato al 83,0%, nel trimestre, che ha rappresentato il 62% della capacità, in UK si è fermato al 63,2%.

Luglio 2021Agosto 2021settembre 2021Q4 2021FY21
Numero di voli27.70436.04332,13595.882155.664
Velivoli operativi di punta225259259259259
Passeggeri (migliaia) 13.6905.1264.53813.35420.425
Posti volati (migliaia)4.9896.5035.77817,27028.177
Fattore di carico 374,078,878.577.372,5%

Abbiamo fornito aggiornamenti dinamici della pianificazione, con un tempo di consegna da due a quattro settimane, per sfruttare tutta la domanda disponibile. Dato l’attuale panorama competitivo, il rendimento continua a rimanere sotto pressione. ” fa sapere easyJet nella nota a corredo.

Liquidità

Al 30 settembre 2021 easyJet ha accesso illimitato a circa 4,4 miliardi di sterline di liquidità, rispetto ai 5,5 di marzo 2021.  

La prossima scadenza del debito è di 300 milioni di sterline di commercial paper, emessa nell’ambito dello schema CCFF, il cui rimborso è previsto a novembre 2021. easyJet non ha altre scadenze del debito fino all’anno finanziario 2023. 

Al 30 settembre 2021 la posizione debitoria netta era di circa 0,9 miliardi di sterline (30 settembre 2020: 1,1 miliardi di sterline) comprese le disponibilità liquide e mezzi equivalenti di c.£ 3,5 miliardi. 

Outlook

easyJet prevede di segnalare una perdita prima delle imposte di gruppo nell’intervallo di £ 1.135 milioni e £ 1.175 milioni per l’anno finanziario 2021.

In linea con la politica dei dividendi di easyJet e considerando la perdita prevista, il consiglio di amministrazione non consiglierà il pagamento di un dividendo per l’anno fino al 30 settembre 2021. I risultati completi per l’esercizio chiuso al 30 settembre 2021 saranno comunicati il ​​30 novembre 2021. 

Sulla base delle attuali restrizioni di viaggio nei mercati in cui operiamo, easyJet prevede di volare fino al 70% della capacità pianificata per l’anno fiscale 2019 per il primo trimestre dell’anno fiscale 22. 

La visibilità rimane limitata poiché i clienti continuano a prenotare più vicino alla data del viaggio” fa sapere easyJet in una nota a corredo.

Note:

1 Rappresenta il numero di posti guadagnati volati. I posti guadagnati includono i posti che vengono volati indipendentemente dal fatto che il passeggero si presenti o meno in quanto easyJet è una compagnia aerea senza rimborso e, una volta che un volo è partito, un cliente che non si presenta non ha generalmente il diritto di cambiare volo o chiedere un rimborso. I posti guadagnati includono anche i posti forniti a fini promozionali e al personale per viaggi d’affari.        

2 Capacità basata sul numero effettivo di posti volati.

3 Rappresenta il numero di passeggeri in proporzione al numero di posti disponibili per i passeggeri. Non viene effettuata alcuna ponderazione del fattore di carico per riconoscere l’effetto della variazione della lunghezza del volo (o “settore”).  

4 Il numero della flotta 308 esclude 12 aeromobili al 30 settembre 2021 che sono in deposito e in leasing operativo a canone zero e subiscono il noleggio solo se volati.

5 Tutti i numeri in questa dichiarazione sono provvisori e sono soggetti a revisione. 

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017