Alitalia

Alitalia, asta deserta, dubbi continuità per ITA e Lufthansa…

Tempo di lettura < 1 minuto

Mentre l’asta per la vendita del brand Alitalia è andata come previsto deserta, troppo alto il prezzo iniziale, ora si procederà con i ribassi, la Regione Sardegna ha chiesto a ITA chiarimenti sulla flotta per il bando della continuità territoriale e il CEO di Lufthansa rinnova l’offerta ad ITA.

Lufthansa infatti non ha modificato di una virgola la proposta di partnership commerciale con ITA, il mercato italiano per il Gruppo Lufthansa è strategico, per ora nessun ingresso come azionista.

Come ha dichiarato il 3 ottobre 2021 il CEO del Gruppo Lufthansa Carsten Spohr a margine dell’incontro annuale della IATA a Boston. “Dopo gli USA, l’Italia è il nostro mercato estero più importante”, afferma il manager. Sono anche i numeri uno nel traffico transatlantico da e per l’Italia. Riteniamo quindi che la strada naturale per una nuova compagnia aerea nazionale italiana sia una partnership con Lufthansa” ed ha annunciato di aver incontrato Alfredo Altavilla la scorsa settimana.

La conferma che il dialogo tra ITA e Lufthansa è aperto, anche se Delta è ancora interessata e anche con la compagnia americana il dialogo continua, certo è che una partnership con Lufthansa è la più quotata, diversi sono i punti a suo favore, rispetto a Delta, tra cui il network dall’Italia per ITA complementare rispetto a quello delle compagnie aeree del gruppo Lufthansa, non è così per quello di Delta e le compagnie aeree membri di Skyteam.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017