World Routes

L’aviazione mondiale a Milano per ricostruire la connettività aerea…

Tempo di lettura 3 minuti

Con milioni di posti di lavoro ed economie nazionali dipendenti da un forte riavvio del settore del trasporto aereo, World Routes riunirà i decisori delle compagnie aeree, degli aeroporti e delle autorità del turismo a Milano questa settimana (10-12 ottobre) per ricostruire la connettività aerea globale.

Giunta alla sua 26a edizione, World Routes ha avuto un impatto reale sulle reti di rotte mondiali con oltre 3.500 nuovi servizi aerei collegati agli incontri dell’evento solo negli ultimi tre anni.

Più di 125 compagnie aeree saranno presenti a Milano per sviluppare strategie di recupero tra cui Air Canada, Air China, Air France, American Airlines, Delta Air Lines, easyJet, Emirates, Etihad Airways, Iberia Airlines, International Airlines Group, Jet2.com, JetBlue, KLM Royal Dutch Airlines, Southwest Airlines e Wizz Air.

Gli amministratori delegati delle compagnie aeree, i ministri del governo e i leader delle associazioni delineeranno le azioni che l’industria deve intraprendere per accelerare la ripresa durante una serie di sessioni di conferenze durante l’evento.

Tra i relatori di alto profilo figurano Jozsef Varadi, amministratore delegato di Wizz Air; Jason McGuinness, direttore commerciale di Ryanair; Garth Lund, CCO di Flair; Brad Dean, CEO di Discover Puerto Rico; Vijay Daryanani, ministro degli affari, del turismo, dei trasporti e del porto del governo di Gibilterra; Luis Felipe de Oliveira, Direttore Generale di ACI World e Fabio Lazzerini, CEO di ITA.

Ospitato da SEA Milan Airports, in collaborazione con Regione Lombardia, Comune di Milano, ENIT – Ente Italiano per il Turismo e Aeroporto di Bergamo, World Routes offrirà opportunità di crescita a lungo termine per la città e la regione più ampia. Il contributo del trasporto aereo all’economia italiana è significativo, sostenendo 714.000 posti di lavoro e contribuendo per 46 miliardi di euro all’economia, pari a circa il 2,7% del PIL italiano nel 2019. A seguito dell’impatto del COVID-19, gli effetti catalitici positivi della connettività aerea sono in aumento il commercio, il turismo, gli investimenti, l’offerta di lavoro e l’efficienza del mercato saranno più importanti che mai nell’aiutare l’Italia a ricostruire la sua economia.

Steven Small, direttore di Routes, ha dichiarato: “Il nostro ruolo è, e sarà sempre, quello di riunire le compagnie aeree, gli aeroporti, le autorità del turismo e le parti interessate allo sviluppo delle rotte di tutto il mondo per costruire servizi aerei per il bene economico e sociale di ogni destinazione”.

“Fornendo una piattaforma in cui queste parti interessate possono incontrarsi, World Routes definirà la ripresa di un settore profondamente colpito dal Covid-19. L’industria dello sviluppo delle rotte riguarda la costruzione di relazioni che creano partnership efficaci e reti di successo. E sono proprio queste partnership che questo evento sosterrà. L’innovazione, la resilienza e la cooperazione dimostrate dalla comunità dello sviluppo delle rotte durante questo periodo senza precedenti continueranno ad essere fondamentali nel suo percorso di ripresa. Lavorando insieme, possiamo accelerare la ripresa e ricostruire meglio”.

Armando Brunini, CEO di SEA, ha dichiarato: “World Routes è un appuntamento importante per la nostra Industria, non vediamo l’ora di incontrare nuovamente di persona i delegati provenienti da tutto il mondo per condividere opinioni sul futuro dell’industria aeronautica e, naturalmente, fare affari! Nei prossimi anni, le compagnie aeree devono selezionare una rete in cui vi sia una massa critica di passeggeri, il che è importante. E Milano offre questa massa critica. Il nostro obiettivo è il recupero della connettività e dei volumi di traffico. Dobbiamo lavorare alacremente con tutte le parti interessate coinvolte per creare i presupposti giusti per una corretta ripartenza soprattutto del traffico a lungo raggio con le nostre priorità America e Asia e i primi risultati già in arrivo. La città di Milano sta tornando al suo solito mood vibrante e dinamico, quindi riteniamo di essere ben posizionata per essere in prima linea nella ripresa. Milano e la Lombardia sono le sedi di grandi eventi internazionali, uno dei centri riconosciuti per la finanza e gli affari in Europa e una città estremamente piacevole. La regione che circonda Milano è stata la prima nel mondo occidentale ad essere colpita da questa devastante pandemia e siamo lieti che il primo evento di rotte mondiali post-Covid avvenga qui per sostenere simbolicamente il rilancio dell’aviazione”.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017