IAG

IAG: SAF per il 10% dei voli entro 2030

IAG si è impegnata ad alimentare il 10% dei suoi voli entro il 2030 con carburante sostenibile (SAF).

Il Gruppo acquisterà un milione di tonnellate di carburante sostenibile all’anno, consentendogli di ridurre le sue emissioni annuali di due milioni di tonnellate entro il 2030, che equivale a rimuovere un milione di auto dalle strade europee ogni anno.

IAG diventerà il primo gruppo di compagnie aeree al mondo ad estendere il suo impegno NetZero alla propria catena di fornitura.

Il Gruppo lavorerà con i propri fornitori per consentire loro di impegnarsi a raggiungere le emissioni NetZero entro il 2050 per i prodotti e i servizi che forniscono a IAG.

Luis Gallego, amministratore delegato di IAG, ha dichiarato: “Per oltre un decennio, IAG ha guidato le azioni del settore aereo per ridurre la sua impronta di carbonio. È chiaramente difficile passare a un modello di business a basse emissioni di carbonio ma, nonostante l’attuale pandemia, rimaniamo risoluti nei nostri impegni sul clima.”Il sostegno del governo è fondamentale per raggiungere questo obiettivo attirando investimenti per costruire impianti di carburante per aviazione sostenibili che forniranno un’offerta sufficiente per l’industria aerea, creando posti di lavoro verdi di alto valore e crescita economica su scala globale”.

Grant Shapps, Segretario ai trasporti del Regno Unito, ha dichiarato: “Proprio questa settimana abbiamo fissato l’obiettivo più ambizioso del mondo sui cambiamenti climatici e l’impegno di IAG per la definizione dell’agenda è una chiara prova dei progressi che stiamo facendo. Questo tipo di iniziative, insieme al nostro lavoro attraverso il Jet Zero Council, ci aiuteranno ad accelerare rapidamente verso i nostri obiettivi netti zero mentre ricostruiamo meglio la pandemia”.

Con la giusta politica in atto nei prossimi dieci anni fino a 14 impianti potrebbero essere costruiti in tutto il Regno Unito, creando 6.500 posti di lavoro e risparmiando 3,6 milioni di tonnellate di CO2 all’anno.

Utilizzando SAF le emissioni di carbonio vengono ridotte di almeno il 70%.

IAG sta investendo 400 milioni di dollari nello sviluppo di carburante per aviazione sostenibile nei prossimi 20 anni, collaborando con LanzaJet e Velocys, include il primo impianto di rifiuti domestici per jet in Europa nel Regno Unito che inizierà le operazioni nel 2025. British Airways acquisterà anche carburante sostenibile per aerei dall’impianto statunitense di LanzaJet per alimentare alcuni dei suoi voli a partire dalla fine del 2022.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017