Volotea

L’Airbus A220 e’ un opzione per Volotea

A confermarlo Carlos Muñoz fondatore e CEO di Volotea.

La flotta di Volotea e’ cresciuta dal Boeing 717 alle versioni A319 e A320 della famiglia A320 di Airbus, ora Volotea guarda con interesse anche al A220.

Parlando oggi in un’intervista con l’Aviation Week Network, Carlos ha spiegato come volotea abbia incrementato la capacità con i nuovi Airbus A319 e A320, una scelta strategica il cambio flotta, ora totalmente Airbus ed il produttore europeo sarà l’unico fornitore per Volotea.

L’Airbus A220 può essere configurato fino a 150 posti nella versione 300, una configurazione ottimale sarebbe 145, 20 posti in più del 717, solo 8 in meno del 319.

Attualmente Volotea ha solo versioni CEO del A319/320, il 220 e’ un progetto di Bombardier acquistato alcuni anni fa da Airbus che garantisce ottime prestazioni in termini di risparmio di carburante e nel complesso dei costi operativi, l’A220 potrebbe quindi essere considerato un ottima opzione per Volotea.

Non vedrei quindi l’opzione A220 come la scelta di un aereo più piccolo, quanto verso un aereo più moderno ed efficiente, direzione che nei prossimi anni porterà comunque Volotea, nel caso in cui non si riterrà strategico l’A220, alle versioni neo della famiglia A320.

L’Airbus A220 e’ quindi un opzione conferna: “Airbus è ovviamente un partner molto forte di questa compagnia, e ora possiede il programma A220. Quindi questo è sicuramente sulle carte. Di sicuro siamo interessati e continueremo a guardare al medio termine. Questa è una delle opzioni. “

Attualmente la flotta ha 37 aeromobili, alcuni in fase di consegna, con un età media di 15 anni, i più vecchi sono gli A319, per questo motivo tra qualche anno si dovrà pensare di sostituirli e l’ingresso di versioni neo o del 220 sarebbe fattibile e coerente.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi