KLM

KLM, il cherosene sintetico sostenibile

Tempo di lettura 2 minuti

Il risultato della partnership tra KLM e Shell per lo sviluppo di carburante sintetico e sostenibile per l’aviazione ha portato la a gennaio al primo volo con il 50% di alimentato da cherosene sintetico.

Il volo è decollato Amsterdam Schiphol a Madrid, Shell ha prodotto il cherosene sintetico nel suo centro di ricerca ad Amsterdam sulla base di CO2, acqua e da energia rinnovabile solare e eolica prodotta in Olanda.

Sono orgoglioso che KLM abbia operato il primo volo al mondo utilizzando cherosene sintetico ottenuto da fonti rinnovabili. La transizione dai combustibili fossili ai combustibili alternativi sostenibili è una delle maggiori sfide nel settore dell’aviazione. Il rinnovo della flotta ha contribuito in modo significativo alla riduzione delle emissioni di CO2, ma l’aumento della produzione e l’uso di carburante sostenibile per l’aviazione faranno la differenza per l’attuale generazione di aeromobili. Questo è il motivo per cui collaboriamo da tempo con vari partner per stimolare lo sviluppo del cherosene sintetico sostenibile. Questo primo volo con cherosene sintetico dimostra che questo è possibile e che siamo sulla giusta strada” ha dichiarato Pieter Elbers, CEO di KLM.

I Paesi Bassi sono uno dei paesi leader in Europa nel promuovere lo sviluppo e l’applicazione di carburanti sostenibili per l’aviazione (biocarburanti e cherosene sintetico) con l’obiettivo di far volare le compagnie aeree europee interamente con carburante sostenibile entro il 2050.

Il governo olandese sostiene varie iniziative per stimolarne la produzione e l’uso e renderlo commercialmente appetibile.

Rendere l’aviazione più sostenibile è una sfida internazionale che dobbiamo affrontare insieme. Oggi stiamo compiendo un grande passo nel nuovo capitolo dell’aviazione. Questa promettente innovazione sarà di grande importanza nei prossimi decenni per ridurre le emissioni di CO 2 dell’aviazione. È fantastico che nei Paesi Bassi siamo stati i primi a dimostrare che questo è possibile: un grande complimento per tutti i soggetti coinvolti. Mi auguro che, in questi tempi turbolenti per l’aviazione, ciò ispirerà le persone del settore a continuare su questa strada.” Ha spiegato Cora van Nieuwenhuizen, ministro olandese delle Infrastrutture e della gestione dell’acqua.

Ne è un esempio la costruzione della prima fabbrica europea di biocherosene sostenibile a Delfzijl, Paesi Bassi, per la quale SkyNRG sta collaborando con KLM, Schiphol Airport e SHV Energy.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi