easyJet

easyJet: vaccinare gli equipaggi con priorità in UK

Mentre Nadhim Zahawi, responsabile del governo inglese per i vaccini, ricorda che la somministrazione dei vaccini proseguirà per “priorità”, easyJet afferma che l’equipaggio di cabina dovrebbe essere incluso nella prossima fase di vaccinazione.

La campagna di vaccinazione nel Regno Unito prosegue, il segretario alla sanità Matt Hancock ha detto che a tutti i maggiori di 18 anni dovrebbe essere offerto il vaccino entro l’autunno.

Un portavoce di easyJet ha affermato che sarebbe opportuno che l’equipaggio della compagnia aerea britannica avesse “qualche priorità” nella fase successiva del lancio del vaccino.



Per coloro che lavorano nelle attività operative (a contatto con i passeggeri), continuiamo ad avere una serie di misure in atto per l’equipaggio e i clienti che continuiamo a rivedere in linea con i requisiti normativi e con i più recenti pareri scientifici“, ha affermato il portavoce, mentre la maggior parte del personale non operativo ma dei vari uffici è in smart working e “quindi continueremo a seguire le indicazioni governative pertinenti.

Sia British Airways che Jet2 non si sono espresso.

Nel resto del mondo, a Singapore sono stati istituiti due grandi centri di vaccinazione, di cui uno all’aeroporto Changi, per vaccinare circa 7.000 lavoratori dell’aviazione, Emirates sta vaccinando il personale con i vaccini Pfizer-BioNTech e Sinopharm.

Anche in Italia, i sindacati hanno richiesto che il personale dei settori del trasporti sia vaccinato con priorità per garantire una continuità dei collegamenti essenziali, c’è da dire che alcuni ambiti sono più a rischio di altri, penso ad esempio gli autisti di autobus urbani, a Venezia i marinai dei vaporetti.

Immagino che qualcuno avrà da ridire, ma sicuramente grazie ad un ambiente più sicuro, come quello della cabina di un aereo e alle procedure di prevenzione del contagio in atto, il personale di volo è meno esposto al rischio.

Mentre ovviamente sarebbero da vaccinare i volontari di easyJet e Virgin, che si sono offerti di aiutare NHS nella somministrazione dei vaccini in UK.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi