Air Europa Air Europa

Iberia conferma acquisto Air Europa, ma con qualche modifica

Tempo di lettura 3 minuti

IAG e Globalia hanno annunciano questa notte di aver modificato l’accordo originale annunciato il 4 novembre 2019 in base al quale Iberia, ha accettato di acquisire l’intero capitale sociale emesso di Air Europa.

In base ai termini dell’Accordo di modifica, le parti hanno convenuto che l’importo da pagare da Iberia per Air Europa sarà ridotto da un valore del patrimonio netto di 1 miliardo di euro a 500 milioni di euro con pagamento differito fino a 6 anni dal completamento dell’acquisizione.

I termini modificati nell’accordo di modifica sono subordinati alla negoziazione tra Iberia e Sociedad Estatal de Participaciones Industriales (“SEPI”) in merito ai termini non finanziari associati al sostegno finanziario fornito da SEPI ad Air Europa durante il 2020. Iberia intende iniziare discussioni con SEPI a breve riguardo a queste condizioni.

Supponendo che siano soddisfatte tutte le condizioni dell’Accordo di Modifica e dell’Acquisizione, il completamento dovrebbe avvenire nella seconda metà del 2021. L’acquisizione è ancora soggetta all’approvazione della Commissione Europea.

Logica strategica e impatto finanziario

Il Consiglio di IAG continua a credere che l’acquisizione rimanga strategicamente importante per il futuro di IAG e Iberia e posiziona il Gruppo in modo da beneficiare delle opportunità di crescita del settore che tornerà a crescere dopo la crisi COVID-19.

I vantaggi dell’acquisizione secondo IAG prevedono di:

  • Aumentare l’importanza dell’hub di Madrid di IAG, trasformandolo in un vero rivale di Amsterdam, Francoforte e Parigi Charles de Gaulle;
  • Sbloccare ulteriori opportunità di crescita della rete; e
  • Fornire vantaggi significativi ai clienti fornendo una maggiore scelta e flessibilità di pianificazione e maggiori opportunità di guadagnare e riscattare miglia.

IAG continua ad aspettarsi che l’acquisizione generi significative sinergie di costi e ricavi, con sinergie a pieno regime simili a quelle originariamente previste e ora attese entro il 2026.

Si prevede che l’acquisizione aumenterà gli utili nel primo anno finanziario successivo al completamento, offrendo un valore considerevole al Gruppo attraverso la generazione di sinergie prima del pagamento del corrispettivo tra 6 anni, e generare rendimenti sul capitale investito in linea con quelli storicamente conseguiti da IAG.

Supponendo il completamento nella seconda metà del 2021, IAG assumerà Air Europa in un momento in cui il recupero del viaggio aereo potrebbe essere significativo poiché il lancio dei vaccini COVID-19 procede in tutto il mondo.

Il deflusso di cassa netto a IAG di questa transazione dovrebbe essere minimo nel 2021 e i flussi di cassa netti dovrebbero essere positivi almeno fino al rimborso del prestito da SEPI nel 2026, quando si prevede che le sinergie di fusione saranno al loro pieno tasso di esecuzione.

Luis Gallego, amministratore delegato di IAG, ha dichiarato: “Sia Iberia che IAG stanno dimostrando la loro capacità di recupero per affrontare la crisi più profonda nella storia dell’aviazione. Far parte di un grande gruppo è la migliore garanzia per superare le attuali sfide del mercato, di cui beneficeranno anche Air Europa una volta completata la transazione. Sono lieto che abbiamo raggiunto un accordo con Globalia per differire il pagamento fino alla prevista ripresa dei viaggi aerei dopo la fine della pandemia e quando prevediamo di realizzare significative sinergie derivanti dalla transazione “.

Javier Hidalgo, amministratore delegato di Globalia, ha dichiarato: “Questa transazione è un grande sforzo per tutti noi ed è il modo migliore per recuperare il turismo, i trasporti in Spagna e l’hub di Madrid”.

Javier Sánchez-Prieto, amministratore delegato di Iberia, ha dichiarato: “Questa transazione ha perfettamente senso strategico per rafforzare la competitività dell’hub di Madrid su un palcoscenico globale. Ne trarrà vantaggio i consumatori e l’incorporazione di Air Europa nel Gruppo Iberia migliorerà la redditività dell’azienda a vantaggio sia dei dipendenti di Iberia che di Air Europa “.

L’acquisizione costituisce una transazione di Classe 2 ai fini delle regole di quotazione della Financial Conduct Authority del Regno Unito e, in quanto tale,

Air Europa

L’attivo lordo di Air Europa al 31 dicembre 2019 era di 967 milioni di euro. I ricavi di 2,1 miliardi di euro, l’utile operativo di 71 milioni di euro e l’utile ante imposte di 42 milioni di euro erano attribuibili ad Air Europa per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2019. Questi dati sono basati sui GAAP spagnoli. Air Europa ha trasportato 13,1 milioni di passeggeri nel 2019. Il volume dei passeggeri è diminuito di circa il 70% nel 2020.

Air Europa ha attualmente una flotta operativa di 52 aeromobili rispetto ai 68 alla fine del 2019. Tutti gli aeromobili tranne uno sono in leasing operativo. IAG stima che le passività per leasing IFRS 16 di Air Europa ammonterebbero a circa 1,6 miliardi di euro alla fine del 2020.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi