Air France

Il 350° Airbus A350 è Air France

Tempo di lettura 2 minuti

L’airbus A350 n. 350 volerà con i colori di Air France.

Air France lo ha chiamato Nizza, in omaggio all’iconica città della Costa Azzurra come tradizione infatti ogni aereo AF ha il nome di una città francese.

Nizza si unisce agli A350 già consegnati alla compagnia – Tolosa, Lione e St. Denis de la Réunion.

Entro il 2025, Air France prenderà in consegna 38 Airbus A350.

Per la stagione estiva 2020 , Air France servirà 6 destinazioni a lungo raggio con Airbus A350 in partenza da Parigi-Charles de Gaulle – Abidjan (Costa d’Avorio), Bamako (Mali), Bangkok (Thailandia), Atlanta, Boston, Washington (USA).

L’Air France Airbus A350 ha 324 posti, di cui 34 Business, 24 Premium Economy e 266 Economy.

l’Airbus A350 ha finestrini più grandi del 30% rispetto agli altri modelli Airbus WB, un sistema di pressione dell’aria ottimizzato che fornisce un’atmosfera di cabina più confortevole con un ricircolo e purificazione dell’aria costante.

In classe business, il sedile si trasforma in un vero letto lungo 2 metri; in Premium Economy, il nuovissimo sedile “Recliner” è largo 48 cm e si inclina a 124 °, in Economy, il sedile è stato riprogettato per un comfort ancora maggiore, con un cuscino ergonomico rinforzato, una seduta reclinabile a 118 ° e un passo del sedile di 79 cm.

Per rimanere connessi a bordo dell’Airbus A350, i clienti hanno accesso ad Air France CONNECT con tre opzioni: Message: gratuito per tutti, per inviare e ricevere messaggi durante l’intero volo; Surf, dal costo compreso tra € 3 e € 18 (6.000 Miglia), per navigare in Internet, consultare e inviare e-mail; Stream, del costo di € 30 (10.000 miglia), per usufruire di accesso a Internet ad alta velocità, streaming e download, inclusi i pass “Message” e “Surf”.

Rinnovando la flotta, Air France riduce il suo impatto ambientale

Con l’Airbus A350-900, Air France sta accelerando il passaggio a un trasporto aereo più sostenibile, in linea con i suoi impegni HORIZON 2030.

Un velivolo di ultima generazione, l’A350 consuma il 25% in meno di carburante (ovvero 2,5 litri per passeggero per 100 chilometri) grazie all’utilizzo del 67% di materiali più leggeri: 53% di compositi e 14% di titanio. Anche il suo rumore è ridotto del 40%.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi