Ryanair

Ryanair utile netto Q3 di € 88 milioni

Tempo di lettura 3 minuti

Grazie a un natale oltre le previsioni, Ryanair Holdings plc ha registrato un utile del terzo trimestre di € 88 milioni, rispetto a una perdita di € 66 milioni nello stesso trimestre dell’anno scorso.

Le vendite sono cresciute del 21% a € 1,91 miliardi. Prenotazioni migliori del previsto per Natale e Capodanno, a tariffe più elevate, hanno portato a un aumento del 16% delle entrate programmate a € 1,19 miliardi.

Ryanair migliora oltre le previsioni le entrate, nonostante il ridimensionamento dei piani di crescita, dovuti alla mancata consegna del Boeing B737Max.

Alcuni dati chiave:

  • Il traffico è cresciuto del 6% a 36 milioni di ospiti.
  • Le entrate per ospite sono aumentate del 13% (tariffe superiori del 9%; entrate accessorie in aumento del 21%).
  • Oltre il 90% dei voli è arrivato in orario (esclusi i ritardi ATC).
  • 111 nuove rotte annunciate per S.20.
  • Direttore della Sostenibilità nominato per guidare la nostra Politica ambientale.
  • Oltre 440 milioni di euro restituiti agli azionisti nell’ambito del programma di riacquisto di 700 milioni di euro.

Q3 (IFRS) – Gruppo 31 dicembre 2018 31 dicembre 2019 Change Guest 33,8 milioni 35,9 milioni + 6% Load Factor 95% 96% + 1pt Entrate 1,58 miliardi € 1,91 miliardi + 21% (Perdita netta) / PAT (66 milioni € ) € 88 milioni – EPS base (€ 0,06) + € 0,08 –

Obbiettivi

• Plastic Free in 5 anni;

• Riduzione delle emissioni acustiche fino al 40% per posto;

• Ridurre le emissioni di CO2 del 10% entro il 2030 (fino al 50% in meno rispetto alle altre principali compagnie aeree dell’UE);

• Incoraggiare i passeggeri a sostenere il programma volontario di compensazione delle emissioni di carbonio;

• Collaborare con partner ambientali in Europa.

BUSINESS REVIEW:

Le vendite sono cresciute del 21% a € 1,91 miliardi.

Prenotazioni migliori del previsto per Natale e Capodanno, a tariffe più elevate, hanno portato a un aumento del 16% delle entrate programmate a € 1,19 miliardi, poiché abbiamo trasportato 36 milioni di ospiti a tariffe più alte del 9%.

Le entrate accessorie sono aumentate del 28% a € 0,72 miliardi man mano che un numero maggiore di ospiti sceglie i servizi di imbarco prioritario e posto preferenziale. In ottobre, Ryanair Labs ha lanciato una nuova piattaforma digitale con offerte per gli ospiti migliorate e personalizzate.

I lab sono ora focalizzati sul miglioramento della penetrazione nei principali prodotti aggiuntivi (ancillary).

Costi carburante cresciuti del 14% (+ € 83 milioni) a € 0,7 miliardi a causa di prezzi più alti e crescita del traffico del 6%.

I costi delle unità ex-fuel sono aumentati dell’1% a causa dei costio del personale (aumento della retribuzione dei piloti) e costi di manutenzione (aeromobili più vecchi in flotta a causa dei ritardi di consegna del Boeing MAX), offset riducendo i costi dell’UE 261 a causa di una migliore puntualità.

Costo carburante coperto al 90% per FY20 a $ 71bbl e al 90% FY21 $ 61 miliardi, garantendo oltre 100 milioni di € di risparmio di carburante nell’anno 2021.

Compagnie aeree del gruppo

Le compagnie aeree del gruppo continuano a crescere.

Nel terzo trimestre Buzz ha aumentato la sua flotta a 32 B737 con un espansione oltre i confini della Polonia con nuove basi a Praga e Budapest. Buzz aumenterà la sua flotta a 50 B737 per la summer 2020, con 7 velivoli nelle operazioni charter polacche e 43 voli di linea operativi per Ryanair.

Lauda continua a sottoperformare con tariffe molto più basse del previsto, nonostante la forte crescita del traffico e alti fattori di carico.

Come annunciato il 10 gennaio, questo è il risultato diretto dell’intensa concorrenza sui prezzi con le compagnie del gruppo Lufthansa sia in Germania che in Austria.

Mentre Lauda trasporterà ora 6,5 ​​milioni di ospiti nell’anno 2020, le tariffe medie sono ben al di sotto di quelle di altre compagnie aeree del Gruppo.

La direzione di Lauda sta implementando un nuovo piano di riduzione dei costi e sta migliorando la penetrazione nei prodotti ausiliari.

Lauda aumenterà la sua flotta da 23 a 38 A320 entro la summer 2020 con una maggiore capacità a Vienna e una nuova base a Zara.

Malta Air continua a crescere fortemente e ha assunto le basi francese, tedesca, italiana e maltese del Gruppo.

La sua flotta crescerà a 120 aerei entro la S.20.

Il DAC di Ryanair ha visto la sua flotta ridotta a 360 B737 nel terzo trimestre in quanto sia Buzz che Malta Air hanno rilevato più operazioni di volo per il Gruppo.

L’Armenia è diventata la destinazione più recente a gennaio.

Purtroppo i ritardi nella consegna del Boeing MAX significano che il DAC Ryanair ha dovuto chiudere una serie di basi invernali in perdita che hanno portato ad alcuni licenziamenti dell’equipaggio in Spagna, Germania e Svezia.

Aggiornamento Boeing MAX

La consegna del primo aereo Boeing 737-MAX-200 del Gruppo è stata ripetutamente ritardata dal secondo trimestre del 2019.

È ora probabile che il primo aereo MAX non sarà consegnato prima di settembre o ottobre 2020.

Il necessario addestramento dei piloti nel simulatore, richiesto dagli aggiornamenti del costruttore, rallenterà ulterioremente l’entrata in servizio del MAX, come preannunciato in un mio precedente articolo, motivo per cui, anche nel caso in cui gli aerei siano pronti per la consegna a inizio estate, questa slitterà dopo la summer 2020.

Di conseguenza il traguardo dei 200 milioni di passeggeri, potrà essere raggiunto solo nel 2025 o 2026.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi