Alitalia

Leogrande: per Alitalia, ristrutturazione o Newco

Tempo di lettura < 1 minuto

Giuseppe Leogrande è stato chiaro, tutto da rifare, necessaria una ristrutturazione e nel caso in cui non sarà possibile vendere, l’estrema soluzione sarà una newco.

Tempi lunghi quindi, pur non avendo ancora una panoramica completa della situazione, la complessità del lavoro che attende il nuovo commissario e il nuovo direttore generale Giancarlo Zeni è ben chiara a tutti.

Si ricompone quindi il duo di Blue Panorama in amministrazione straordinaria, Leogrande e Zeni, in quel caso creò una newco, ma le dimensioni di Alitalia, personale e struttura, non può essere paragonata a Blue Panorama e quindi la stessa soluzione applicata alle due compagnie non è scontata.

Ma se la ristrutturazione e la vendita non avverrà nei tempi stabiliti (cioè entro il 31 maggio) questa rimane l’ultima strada praticabile secondo Leogrande.

Tempi lunghi secondo il neo commissario anche perché le uniche proposte esistenti sono quelle di Lufthansa e di Delta e allo stato attuale non garantiscono sicurezza.

Lufthansa ha ribadito ancora una volta che il suo interesse al momento è per una partnership commerciale e per ora nessun investimento nel capitale, almeno fino a quando Alitalia non sarà ristrutturata.

FS rimane disponibile ad investire, ma anche il suo amministratore delegato ha ben chiara la situazione e l’ha espressa in commissione trasporti oggi.

La soluzione quindi è evidente non essere dietro l’angolo.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi