Ryanair

Ryanair chiude altre 2 basi semprea a causa dei…

Tempo di lettura 2 minuti

In seguito ai ritardi del Boeing B737 Max, Ryanair dovrà ulteriormente rallentare i suoi piani di crescita e chiuderà ulteriori due basi.

Ryanair ha informato gli investitori in merito dei ritardi e delle modifiche operative previste per l’estate 2020.

Saranno le basi di Norimberga e Skavsta ad essere chiuse.

Non solo ritardi sulla rimessa in volo del MAX, ma anche i ritardi delle consegne dei nuovi aerei, nella version appositamente realizzata per Ryanair, che ad oggi ha ricevuto solo 10 dei 20 che erano previsti in consegna.

Le previsioni di crescita del traffico per l’esercizio finanziario che si concluderà il 21 marzo 2021 è stata ridotta a 156 milioni di passeggeri.

Leggermente in calo rispetto ai 157 milioni di passeggeri che aveva stimato in precedenza, motivo per cui verranno chiude le due basi, una in Germania ed una in Svezia, che si aggiungono a quelle estive (quattro delle sue basi spagnole) già chiuse e la riduzione di capacità prevista in altre basi.

Il CEO del DAC Ryanair Eddie Wilson ha parlato dell’impatto che i ritardi degli aeromobili MAX hanno avuto sul vettore:

Ci rammarichiamo per queste due ulteriori chiusure di basi e minori riduzioni di capacità in altre basi che sono dovute esclusivamente a ulteriori ritardi di consegna al nostro aereo Boeing MAX. Stiamo continuando a lavorare con Boeing, la nostra gente, i nostri sindacati e i nostri aeroporti interessati per ridurre al minimo questi tagli di capacità e perdite di posti di lavoro”.

Le consegne inizialmente previste di 58 aeromobili è stat ridotta a 20 e oggi a 10, Boeing aveva deciso dopo i due incidenti di inizio anno, di ridurre la capacità produttiva del modello, per focalizzarsi sull’aggiornamento del MCAS, per la diminuzione degli pordinativi e la mancanza di spazio per stoccare gli aeromobili terminati.

Ryanair inoltre aveva già abbassato gli obiettivi di crescita a 157 milioni da 162 milioni.

A questo punto gli impatti sul network estivo del vettore non sono del tutto chiari, potrebbero esserci ulteriori sviluppi, anche in base a come andrà la nuova certificazione del Max, di cui ancora non si ha una data certa.

La versione del MAX ordinata e realizzata appositamente per Ryanair ( 737-8-200 ), incrementava la capacità del vettore fino a 200 passeggeri per aeromobile, vien da se che le previsioni di crescita che erano state elaborate con il Max in servizio devono essere riviste, e così è stato fatto.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi