Southwest Airlines

Piloti Southwest: B737Max in volo non prima di marzo…

Tempo di lettura < 1 minuto

Southwest Airlines è la compagnia con più B737 Max in flotta, i suoi piloti ritengono che il Max non possa tornare a volare prima di marzo 2020.

Southwest Airlines però prevede il rientro in servizio del Max all’inizio del 2020, anche se non c’è ancora nessuna data certa e i tempi sulla certificazione, sembrano ancora lunghi.

Secondo Southwest, il 737 MAX riceverà una nuova approvazione entro la fine di novembre, che permetterà un ritorno nell’operativo della compagnia entro i primi mesi del 2020.

Successivamente alla ricertificazione, sarà necessario prevedere infatti un periodo di tempo per un aggiornamento dei piloti.

La FAA non ha comunicato alcuna data. visto che si sta concentrando su una revisione molto approfondita dell’intero aereo che ha in questi mesi dato altre sorprese.

La FAA come Boeing, devono riconquistare la fiducia non solo dei passeggeri e delle compagnie aeree, ma anche delle altre agenzie del mondo come l’europea EASA, che infatti sta anch’essa eseguendo approfonditi studi, fidandosi meno dei colleghi della FAA.

E se fosse solo la FAA a certificarlo?

Il Max potrà volare solo all’interno degli Stati Uniti, per Southwest, nessun grosso problema, Southwest è infatti il principale vettore low cost degli USA e potrebbe utilizzare i MAX per le rotte nazionali.

I vecchi 737 GN potrebbero invece essere utilizzati per le rotte internazionali, in attesa della certificazione anche da parte delle altre agenzie mondiali.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi