Johan Lundgren CEO di easyJet easyJet

easyjet, ecco perchè siamo rimasti fuori dalla partita Alitalia

Tempo di lettura < 1 minuto

easyJet era uno dei vettori in pole nella prima fase di vendita per Alitalia, sempre accanto a Delta. che invece è rimasta della partita.

I dubbi in easyJet non sono mai mancati, ma l’interesse su Linate è sempre stato forte, ma le condizioni che si sono venute a creare non erano più in linea con il modello di business di easyJet.

Johan Peter Lundgren in un intervista rilasciata ad Affari&Finanza di Repubblica, spiega i motivi per cui easyJet ha deciso di tirarsi indietro.

Lundgren ha sempre sottolineato come condizione fondamentale per una partecipazione di easyJet in Alitalia: “sensata dal punto di vista commerciale”

Nell’intervista le sue parole non lasciano dubbi: “Non abbiamo ritenuto che fosse l’operazione giusta per noi in questo momento”.

Effettivamente senza le condizioni su Linate, non ha molto senso una partecipazione di easyJet in Alitalia.

Lundgren ci tiene a sottolineare come questo non significhi un minor interesse per L’Italia, che rimane strategica per easyJet, dove attualmente a 3 basi, Milano Malpensa, Venezia e Napoli.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi