easyJet

easyJet e Boeing

Tempo di lettura < 1 minuto

Alzi la mano chi sapeva che easyJet ha iniziato a volare nel 1995 con solo 737 in flotta.

Nel 1995 quando iniziò a volare, non aveva neanche la certificazione come operatore aereo (AOC), i primi due velivoli erano 2 Boeing 737-200 della GB Airways a noleggio (uno è nella foto copertina), vettore che acquisì interamente nel 2008.

Negli anni arrivò ad averne 84, suddivisi tra le varianti -200, -300 e -700, solo successivamente la scelta di una flotta Airbus Only e quindi tutti i Boeing sono stati venduti ad altri vettori per continuare a volare, alcuni convertiti in cargo.

I Boeing B737 ex easyJet utilizzati ancora come trasporto passeggeri: uno presso l’Iran Sepehran Airlines (EP-FSI), uno presso Asian Express in Tagikistan (EY-556), due ad Azman Air (5N-YSM e 5N-HAI) ,due a Maleth Aero di Malta (9H-BRE e 9H-ZAK), Air Peace due (5N-BUO e 5N-BQV), e Canadian North tre (C-GPNL, C-GCNO e C-GICN), altri due Fly Jordan e due con Jet2 nel Regno Unito.

L’ultimo ad essere venduto, ha lasciato la flotta easyJet nel 2011.

Tutti i Boeing nella versione 700 furono acquistati ed ordinati direttamente a Boeing da easyJet, chissà se ancora oggi, hanno qualcosa che ricordi il vettore negli anni delle divise totalmente arancioni, che solo in questi ultimi anni hanno lo stile che siamo abituati a vedere quando voliamo con easyJet.

L’arancione anche se ad alcuni non piace molto è il colore di easyJet, “The orange People” oppure “Orange Spirit”, la generazione easyjet.

 

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017

Rispondi