Volotea

Alleanza tra Volotea e Abra Group: Avianca e Gol

  • 3 settimane fa
  • 5minuti

Volotea e Abra Group, il consorzio che controlla Avianca e GOL, hanno annunciato un alleanza per sviluppare insieme opportunità commerciali e operative.

La natura complementare delle operazioni a corto raggio di Volotea e dei servizi a lungo raggio e intra-americani delle compagnie aeree di Abra Group rendono questa alleanza una soluzione completa, posizionandola come alternativa per agire come “remedy taker” nella fusione tra Iberia e Air Europa, Volotea che in questo caso aprirà una base a Madrid con circa 20 aerei, rimarrà indipendente e non è prevista nessuna modifica all’assetto azionario di Volotea con l’ingresso di Abra Group.

Si tratta di un accordo per un alleanza che si porrà l’obbiettivo di facilitare i collegamenti a breve e lungo raggio e a rafforzare la connettività della Spagna con l’Europa, le Americhe, i Caraibi e il resto del mondo.

Giusto per fare un esempio, nel caso in cui la fusione tra Air Europa e Iberia andrà a buon fine, su Venezia (ovviamente un aeroporto a caso!) dove attualmente Air Europa opera 2 frequenze per MAD e 3 vengono operate da Iberia, 2 coppie di slot dovranno essere ceduti al “remedy taker” e Volotea potrà volare da VCE a MAD per alimentare il lungo raggio di Avianca ed il medio e corto raggio di GOL in America Latina e viceversa.

Un alleanza che ha anche come obbiettivo, rafforzare ulteriormente l’HUB di Madrid, che mira a diventare ancor di più l’HUB europeo di riferimento per la connettività tra Europa e America latina.

Questo accordo consentirà a Madrid di avere un altro operatore, garantendo la concorrenza sulle rotte da e per le Americhe, attirando passeggeri dall’Europa verso l’America Latina, l’America del Nord e i Caraibi e stimolando il turismo outcoming.

E’ un opportunità anche per Volotea per aumentare il traffico passeggeri verso Madrid, non solo come destinazione finale ma come scalo per i voli di lungo raggio, ma con una soluzione di continuità, il passeggero Volotea infatti potrà con un unico biglietto volare da Venezia (sempre un aeroporto a caso!) verso una delle destinazioni a lungo raggio operate da Avianca e poi quelle a medio corto raggio della stessa Avianca o Gol, con scalo a Madrid e America Latina.

Secondo i piani di Volotea, qualora la fusione tra IAG e Air Europa sarà approvata e Volotea e Abra Group saranno designati come “remedy takers”, Volotea stabilirà una base operativa a Madrid con circa 20 aeromobili per servire tutte le rotte a corto raggio.

La commercializzazione avverrà attraverso canali di distribuzione, garantendo un’ampia diffusione e accesso ai servizi offerti, con più di 30 destinazioni in Europa e oltre 130 nelle Americhe.

Adrian Neuhauser, CEO di Abra Group (SX) e Carlos Muñoz, fondatore e CEO di Volotea (DX)

Carlos Muñoz, fondatore e CEO di Volotea, ha dichiarato: “Siamo felici di annunciare oggi questo storico e innovativo accordo di joint venture tra le nostre due compagnie. Abra Group, con le compagnie aeree Avianca e GOL, è uno dei due gruppi leader in America Latina e, insieme alla nostra rete di oltre 450 rotte in Europa, offrirà grandi opportunità a tutti i consumatori europei e latinoamericani. Questa alleanza non solo rafforzerà le nostre operazioni, ma ci permetterà anche di offrire un servizio migliore ai nostri passeggeri, di contribuire alla crescita economica e di migliorare la connettività tra le diverse regioni, passando per l’hub di Madrid. Questo accordo è solo un primo passo ed entrambe le compagnie sono impegnate a crescere nel medio e lungo termine, in termini di destinazioni e voli, fornendo ai clienti sempre maggiori e migliori opzioni”.

Adrian Neuhauser, CEO di Abra Group, ha commentato: “La joint venture che presentiamo oggi è una soluzione unica di cui beneficeranno milioni di viaggiatori con una rete ampliata e unificata, grazie a un servizio di qualità e prezzi competitivi. Attraverso Avianca e Gol, offriremo 250 aeromobili, più di 130 destinazioni e programmi fedeltà leader come LifeMiles e Smiles in due continenti, sfruttando ulteriormente l’investimento strategico che abbiamo annunciato in Wamos Air. La nostra forte presenza in Nord America, America Latina e Caraibi, combinata con la vasta portata di Volotea, migliorerà senza dubbio la connettività tra le Americhe e l’Europa”.

Volotea: Volotea ha chiuso l’ultimo anno fiscale con un fatturato di 694 milioni di euro, il 24,6% in più rispetto all’anno precedente. Per il 2024 si prevede che le entrate superino gli 800 milioni di euro, diventando così l’anno più redditizio nella storia del vettore. L’azienda prevede, inoltre, di trasportare circa 12 milioni di passeggeri quest’anno, offrendo più di 450 rotte in 18 Paesi.

Abra Group trasporta più di 62 milioni di passeggeri all’anno con una flotta di oltre 250 aeromobili – tra cui velivoli a corridoio singolo, a fusoliera larga e cargo – che collegano più di 130 destinazioni in oltre 25 Paesi nelle Americhe e in Europa, generando circa 8 miliardi di euro di entrate annuali.