Boeing

Nuove accuse e sospetti su Boeing: FAA indaga

  • 1 mese fa
  • 4minuti

La corsa di Boeing nel recuperare quote di mercato, rispetto al suo competitor europeo Airbus, ha portato il produttore americano a commettere una serie di gravi errori e inadempienze, a farne le spese, la qualità del prodotto e la conseguenza diretta, due disastri aerei e diversi incidenti.

Ad essere sotto osservazione e indagine, non è solo il processo di costruzione del Boeing B737 MAX, ma ora anche quella del B777 e del B787. La Federal Aviation Administration (Faa) degli Stati Uniti sta indagando sulle affermazioni di un informatore Boeing secondo cui la società ha respinto i problemi di sicurezza e qualità nella produzione dei due modelli wide-body.

Le accuse dell’ingegnere Boeing Sam Salehpour derivano dal lavoro sui jet widebody B787 e B777, riferisce di aver affrontato ritorsioni, come minacce ed esclusione dalle riunioni, dopo aver identificato problemi ingegneristici che hanno influenzato l’integrità strutturale dei jet e ha affermato che Boeing ha impiegato scorciatoie per ridurre i colli di bottiglia durante l’assemblaggio del 787, hanno detto i suoi avvocati.

Boeing ha interrotto le consegne del jet widebody 787 per più di un anno, fino all’agosto 2022, poiché la FAA ha indagato su problemi di qualità e difetti di produzione.

In una dichiarazione, Boeing ha affermato di essere pienamente fiduciosa nel 787 Dreamliner, aggiungendo che le affermazioni “sono imprecise e non rappresentano il lavoro completo che Boeing ha svolto per garantire la qualità e la sicurezza a lungo termine dell’aeromobile”.

Le accuse dell’ingegnere Boeing Sam Salehpour

Salehpour ha osservato le scorciatoie utilizzate da Boeing per ridurre i colli di bottiglia durante il processo di assemblaggio del 787 che hanno posto “uno stress eccessivo sui principali giunti degli aerei e hanno incorporato detriti di perforazione tra i giunti chiave su più di 1.000 aerei”, hanno detto i suoi avvocati.

Ha detto ai giornalisti in una telefonata più tardi martedì che ha visto problemi di disallineamento nella produzione del jet widebody 777 che sono stati risolti usando la forza: “Ho letteralmente visto persone saltare sui pezzi dell’aereo per farli allineare“.

Le azioni Boeing hanno chiuso in calo di quasi il 2% a 178,12 dollari martedì dopo che la FAA ha confermato l’indagine, che è stata riportata per la prima volta dal New York Times.

La segnalazione volontaria senza timore di rappresaglie è una componente fondamentale per la sicurezza aerea“, ha affermato la FAA. “Incoraggiamo vivamente tutti coloro che operano nel settore dell’aviazione a condividere le informazioni. Indaghiamo a fondo su tutte le segnalazioni”. Una fonte dell’agenzia ha detto che la FAA ha incontrato l’informatore.

Audizione al Senato dell’ingegnere Boeing Sam Salehpour

L’ufficio del senatore statunitense Richard Blumenthal ha detto che la sua sottocommissione d’inchiesta terrà un’audizione sui problemi di Boeing con Salehpour il 17 aprile dal titolo “Esaminando la cultura della sicurezza di Boeing: conti di prima mano”.

Blumenthal ha aggiunto che vuole che l’amministratore delegato di Boeing Dave Calhoun testimoni in una futura udienza. La commissione aveva inizialmente cercato di far testimoniare Calhoun all’udienza della prossima settimana, secondo una lettera del 19 marzo.

Vogliamo fornire a Boeing l’opportunità di spiegare al popolo americano perché, alla luce dei recenti apparenti fallimenti in materia di sicurezza, il pubblico dovrebbe sentirsi fiducioso nei processi di ingegneria e assemblaggio di Boeing“, hanno scritto Blumenthal e il senatore Ron Johnson, il repubblicano di punta del comitato.

Boeing si è offerta di fornire documenti, testimonianze e briefing tecnici alla sottocommissione del Senato, ha detto la società in una dichiarazione inviata via e-mail a Reuters martedì.

Salehpour ha fornito la documentazione alla FAA che sarà resa disponibile durante l’udienza, hanno detto i suoi avvocati. In una lettera del 19 gennaio all’amministratore della FAA Michael Whitaker, gli avvocati hanno affermato che Salehpour ha fatto queste osservazioni mentre lavorava al programma 787 nel 2021.

“Piuttosto che ascoltare i suoi avvertimenti, Boeing ha dato la priorità a portare gli aerei sul mercato il più rapidamente possibile, nonostante le questioni note e ben comprovate che ha sollevato”, hanno detto gli avvocati Debra Katz e Lisa Banks in una dichiarazione martedì.