Rolls-Royce

Rolls Royce testa sistema pompaggio per l’idrogeno

  • 2 mesi fa
  • 3minuti

Rolls-Royce ha iniziato una nuova serie di test di ricerca sull’idrogeno, testando un sistema chiave per il sistema di propulsione, le pompe per il carburante, che con l’idrogeno a bassissima temperatura, saranno sottoposte a condizione di funzionamento estreme.

Questo ciclo di test servirà quindi per dimostrare i sistemi criogenici di pompaggio dell’idrogeno liquido per il settore aerospaziale e saranno eseguiti presso lo stabilimento Rolls-Royce di Solihull, nel Regno Unito.

Questi test affronteranno una sfida tecnica chiave: pompare l’idrogeno liquido a bassa pressione, raffreddato sotto i -250°C, e pressurizzarlo in modo che possa poi essere iniettato in un motore per essere bruciato.

Rolls-Royce ha identificato tre sfide tecnologiche nel percorso verso l’uso dell’idrogeno nell’aviazione: combustione del carburante, erogazione del carburante e integrazione dei sistemi di carburante con un motore.

A settembre, Rolls-Royce ha raggiunto un traguardo importante, quando i test su una camera di combustione anulare completa di un motore Pearl 700 presso il DLR di Colonia, alimentato al 100% a idrogeno, hanno dimostrato che il carburante poteva essere bruciato in condizioni che rappresentano la massima spinta al decollo.

I test di Solihull segnano ora l’inizio della comprensione dell’elemento di distribuzione del carburante. I test iniziali si sono concentrati sul raffreddamento della pompa e sulla comprensione del suo comportamento in condizioni criogeniche.

Ulteriori test riprenderanno all’inizio del prossimo anno. Simon Burr, direttore del gruppo ingegneria, tecnologia e sicurezza della Rolls-Royce, ha dichiarato: “Continuiamo a fare buoni progressi nel nostro viaggio verso l’idrogeno insieme a easyJet. L’idrogeno è un’opportunità che può far parte della transizione energetica dell’aviazione e ci impegniamo a comprenderne appieno il potenziale.

easyJet e Rolls-Royce

L’anno scorso, easyJet e Rolls-Royce hanno anche ottenuto un primato mondiale facendo funzionare con successo un moderno motore aeronautico, un AE2100, con idrogeno verde al 100% a Boscombe Down, nel Regno Unito.

Il programma di test supporta un obiettivo a lungo termine per Rolls-Royce e easyJet: un test a terra dell’idrogeno completamente a gas su un motore Pearl.

I test di ricerca sulle pompe ricevono sostegno finanziario dall’Istituto di tecnologia aerospaziale del governo britannico, mentre il più ampio programma di test sull’idrogeno riceve finanziamenti da easyJet.

Jane Ashton, direttrice della sostenibilità di easyJet, ha dichiarato: “L’idrogeno sarà un componente chiave per aiutare l’aviazione a corto raggio a decarbonizzare le sue operazioni e pertanto accogliamo con favore i continui progressi del programma di test di Rolls Royce. Non vediamo l’ora di lavorare con Rolls-Royce per sviluppare queste nuove tecnologie che hanno il potenziale per creare un vero cambiamento radicale nel settore dell’aviazione.