SEAS

AEA, Aircraft Engineering Academy di SEAS, cresce a Bergamo

  • 12 mesi fa
  • 3minuti

SEAS in Italia, non solo si occupa in esclusiva della manutenzione della flotta Ryanair, nei 5 hangar di Bergamo e con presidi nelle basi della compagnia in Italia, ma dal 2018 anche della formazione.

SEAS 5 anni fa ha avviato il progetto di talent nurturing con crescente impegno e dedizione, nel giugno del 2018 dalle ceneri del vecchio Istituto San Carlo di Verona è nata AEA – Aircraft Engineering Academy, da settembre 2023 si sposta a Bergamo, HQ di SEAS, in nuovi e più ampi spazi, aumentando l’offerta formativa e il numero di posti disponibili per la formazione.

Dal 2018 SEAS con la AEA – Aircraft Engineering Academy, ogni anno ha creato circa cinquanta nuovi tecnici aeronautici che oggi lavorano non solo in SEAS, ma in numerose altre realtà italiane ed estere. Da Leonardo a Lufthansa, a Air Dolomiti a Neos a Volotea.

Da Settembre di quest’anno, AEA si trasferisce da Verona a Bergamo, presso la nuova sede sita alle spalle dell’aeroporto di Orio al Serio, con píu ampi spazi, piú aule e laboratori piú grandi e piú moderni, che permetteranno all’accademia di raddoppiare la capacitá di corsi basici per manutentore aeronautico, nonché di ampliare l’offerta di corsi e addestramenti specializzati, non solo per chi vuole iniziare una carriera nel meraviglioso mondo della manutenzione aeronautica, ma anche per chi giá ne fa parte e vuole sempre di piú specializzarsi e approfondire le proprie conoscenze e competenze.

Da subito l’offerta della AEA – Aircraft Engineering Academy si é distinta da quelle delle altre scuole approvate secondo EASA part 147, in quanto essendo AEA di proprietá di SEAS, il format dei corsi prevede oltre alla parte teorica e di laboratorio, anche la parte di addestramento pratico presso una impresa di manutenzione approvata EASA part 145, ovvero SEAS.

Un Boeing B737 Ryanair in manutenzione in un hangar SEAS a Bergamo Orio al Serio.

L’impegno di SEAS verso gli allievi dell’AEA é proprio quello di garantire l’assunzione a patto che lo studente sia riuscito a stare al passo con gli esami e abbia profuso costante impegno e attitudine professionale.

Questo format ha permesso a SEAS di raggiungere i target che di anno in anno sono stati concordati con Ryanair. Ad oggi SEAS conta 450 dipendenti, distribuiti su 17 basi italiane e 5 hangar.

I programmi per i prossimi anni prevedono una crescita di SEAS di almeno il 25%, ciò si traduce in 100 nuove figure professionali tra certificati e non.

Per questo SEAS con la AEA – Aircraft Engineering Academy, sta studiando un pacchetto di offerte rivolte a tutti gli aspiranti tecnici aeronautici, che una volta finito il corso basico teorico in un altra accadenia sono rimasti in balia di loro stessi nella speranza che qualche azienda aeronautica li notasse e li assumesse.

Per questi ragazzi, sta infatti preparando un percorso di un trimestre che va a colmare il gap formativo rispetto agli allievi di AEA e li prepari ad affrontare la selezione di assunzione in SEAS.

Come pubblicato nell’ultimo outlook delle carriere di Boeing, nei prossimi vent’anni solo in Europa saranno necessari 120.000 nuovi tecnici manutentori aeronautici, di questi un buon 20% solo in Italia, per cui SEAS, per mezzo della propria Academy, sta dando il proprio contributo offrendo un’imperdibile occasione ai giovani appassionati di aeronautica e di ingegneria.

Per saperne di più sui corsi della AEA – Aircraft Engineering Academy, a questo link.