JetBlue

JetBlue lancia un offerta ‘ostile’ per Spirit Airlines

Tempo di lettura 3 minuti

JetBlue Airways ha lanciato un’offerta pubblica di acquisto ‘ostile‘ interamente in contanti per Spirit Airlines.

JetBlue, dopo una prima offerta amichevole, rifiutata dal consiglio di amministrazione di Spirit, lancia un offerta ostile, esortando gli azionisti della compagnia a votare no contro la prevista fusione con Frontier Airlines, il CEO di JetBlue Robin Hayes, chiede agli azionisti di riflettere: “Ponetevi una semplice domanda: perché lo Spirit Board non interagisce con noi in modo costruttivo? Gli interessi degli Indigo Partners …”

In una nota JetBlue, sottolinea che: “la proposta di JetBlue offre agli azionisti di Spirit e alle altre parti interessate più valore, più certezza e più opportunità, Il consiglio in conflitto di Spirit ha respinto l’offerta chiaramente superiore di JetBlue per motivi infondati e ha rifiutato di impegnarsi in modo costruttivo, privando gli azionisti di Spirit di più valore e più certezza, la quostione antitrust di Spirit è una cortina fumogena per distrarre dal fatto che la sua fusione con Frontier affronta un rischio normativo simile, ma non offre protezioni per gli azionisti JetBlue presenta la dichiarazione di delega “Vote No” per la riunione speciale di Spirit e avvia un’offerta pubblica di acquisto interamente finanziata in contanti per acquisire Spirit al nuovo prezzo di$ 30per azione

In primo piano Airbus A321neo JetBlue, sullo sfondo Airbus A320neo Spirit Airlines

Offerta pubblica di acquisto ‘ostile’ di JetBlue

JetBlue ha lanciato un’offerta pubblica di acquisto interamente in contanti e interamente finanziata per acquisire tutte le azioni in circolazione di Spirit per $30per azione, senza interessi e al netto delle ritenute alla fonte richieste. 

Ciò rappresenta un premio del 60% rispetto al valore della transazione Frontier al 13 maggio 2022 a $18,81 per azione.

JetBlue ha lanciato un sito Web all’indirizzo www.JetBlueOffersMore.com e ha emesso una lettera agli azionisti di Spirit in cui dettaglia i vantaggi della sua transazione, la certezza della chiusura e le dichiarazioni fuorvianti fatte da Spirit. 

Dichiarazione del CEO di JetBlue Robin Hayes in merito all’offerta ostile di acquisto di Spirit Airlines.

Nella lettera, il CEO di JetBlue Robin Hayes afferma: “JetBlue offre più valore – un significativo premio in denaro – più certezza e più vantaggi per tutte le parti interessate. Frontier offre meno valore, più rischi, nessun impegno di dismissione e nessuna commissione di scioglimento inverso, nonostante una maggiore sovrapposizione su rotte non-stop e le proprie sfide normative”.

Eppure il board di Spirit non ci ha fornito le necessarie informazioni di diligenza che aveva fornito a Frontier e poi ha respinto sommariamente la nostra proposta, che ha affrontato le sue preoccupazioni normative, senza farci nemmeno una domanda al riguardo. Lo Spirit Board ha basato il suo rifiuto su affermazioni insostenibili che possono essere facilmente confutate”.

“Ponetevi una semplice domanda: perché lo Spirit Board non interagisce con noi in modo costruttivo? Gli interessi degli Indigo Partners di Bill Franke e le relazioni di lunga data tra le due società sono la risposta ovvia.

La lettera prosegue osservando che l’attuale proposta di JetBlue offre ancora più valore e certezza agli azionisti di Spirit rispetto a Frontier e sottolinea che la società è disposta a impegnarsi sulla base della sua proposta originale, se lo Spirit Board agisce in buona fede:

“Sulla base della chiara superiorità della nostra offerta, ci aspettavamo che il board di Spirit si impegnasse in modo costruttivo. Data la sua riluttanza a condividere le informazioni necessarie o negoziare in buona fede, abbiamo adeguato il nostro prezzo di conseguenza, ma lavoreremo per una transazione consensuale a$ 33per azione, subordinatamente alla ricezione delle informazioni a supporto.

L’offerta di Frontier per Spirit Airlines è possibile consultarla a questo link, la prima offerta, non ostile, di JetBlue per Spirit Airlines è possibile consultarla a questo link,