FAA

FAA amplia l’uso dei Technical Advisory Boards (TAB)

  • 3 mesi fa
  • 3minuti

Una decisione che è evidente rispecchi anche la scarsa fiducia verso il produttore americano Boeing, ma è parte di un più ampio progetto di revisione delle procedure che da ora verrà adottato in tutti i processi di certificazione della FAA.

Non è inaspettata, l’indirizzo della Federal Aviation Administration (FAA) era ormai chiaro da tempo, non delegare più ai produttori, processi chiave per determinare la sicurezza di velivolo, dopo i due disastri aerei del Boeing B737 MAX, i problemi di produzione del B787 Dreamliner ed i ritardi della certificazione del B777x.

La FAA in riferimento al Boeing B787, aveva notificato a metà febbraio a Boeing la decisione di mantenere l’autorità di emettere certificati di aeronavigabilità fino a quando non sarà sicura cheil controllo qualità e i processi di produzione di Boeing producono costantemente 787 conformi agli standard di progettazione FAA“.

La decisione di continuare ad avvalersi di revisori indipendenti è parte della riforma avviata dalla Federal Aviation Administration (FAA) sui processi di certificazione degli aeromobili.

Questa settimana, l’agenzia ha ampliato l’utilizzo di gruppi indipendenti di esperti di sicurezza interni ed esterni per progetti di certificazione di aeromobili commerciali, da turismo, corporate e droni. Queste revisioni, denominate Technical Advisory Boards (TAB), aiutano la FAA ad avere un approccio coerente e completo per tutti i progetti di certificazione degli aeromobili.

Le modifiche vanno oltre un requisito chiave della legge sulla certificazione, la sicurezza e la responsabilità degli aeromobili, prevede infatti di promuovere la creazione di Technical Advisory Boards (TAB) fin dall’inizio del processo di certificazione e specificare diversi livelli di TAB a seconda dell’ambito del progetto e dei rischi che l’aeromobile potrebbe comportare quando entra in servizio.

Durante una revisione Technical Advisory Boards (TAB), gli specialisti tecnici, che sono indipendenti da un progetto di certificazione che stanno esaminando, acquisiscono familiarità con il design proposto o la modifica del design e come soddisferà le normative di certificazione della FAA. 

I membri di TAB si concentrano su una visione d’insieme del progetto. A seconda del livello di revisione, le loro responsabilità potrebbero includere: 

  • Identificazione di nuove tecnologie, progetti o funzionalità di progettazione che potrebbero essere catastrofiche in caso di esito negativo
  • Determinare se gli specialisti del progetto FAA hanno esaminato tutte le questioni principali
  • Determinare se sistemi simili hanno causato problemi su altri velivoli
  • Determinare se gli uffici FAA competenti sono stati coinvolti nel processo di certificazione
  • Condurre revisioni di progettazione secondarie e valutazioni di procedure e formazione

La FAA ha formato un Technical Advisory Boards (TAB) durante la ricertificazione del Boeing 737 MAX e ne ha uno in atto per la revisione della certificazione del Boeing 777X. 

Technical Advisory Boards (TAB)

La Federal Aviation Administration ha dichiarato: “Il nuovo approccio TAB si basa sulle recenti riforme della certificazione degli aeromobili. Questi includono delegare meno responsabilità ai produttori e chiedere loro maggiore trasparenza; assumere personale aggiuntivo man mano che aumentiamo la nostra ricerca su come l’eccessiva dipendenza dall’automazione influisca potenzialmente sulle capacità di pilotaggio di base; e ampliare la nostra valutazione delle ipotesi dei produttori sui fattori umani che i produttori di apparecchiature fanno durante l’esecuzione delle valutazioni della sicurezza del sistema, compresi i tempi di risposta pilota.