Volotea

Il bagaglio ora è incluso solo con Volotea

Tempo di lettura 2 minuti

Volotea è rimasto l’ultimo vettore in Italia a mantenere, almeno per ora, il bagaglio a mano gratuito per tutti i passeggeri.

Ultima è stata Vueling, lo scorso anno easyJet, che hanno seguito l’esempio di Ryanair e Wizz Air che hanno fatto da apri pista, ENAC non ha potuto far nulla per evitarlo.

Il bagaglio a mano con Volotea può essere portato a bordo, fino al raggiungimento del limite massimo a seconda dell’aeromobile A319/A320.

Non è un costo maggiore trasportarlo in cabina o in stiva, alcune compagnie hanno giustificato questa scelta, è giusto dirlo, Vueling no, con la necessità di velocizzare le procedure di imbarco e sbarco passeggeri, è difficile essere smentiti quando da più parti è opinione comune, che la mossa è da imputare alla ricerca di nuova marginalità dalle ancillary.

Tutte le compagnie low cost si stanno pian piano allineando, questo tipo di servizio però, potrebbe rimanere ciò che distingue una compagnia aerea ed un ottimo modo per mantenere una buona Customer Experience.

Il passeggero non è sempre felice di questi cambiamenti e come ho spesso fatto notare, la tipologia di cliente di una compagnia aerea, rispetto ad un altra anche suo competitor, può essere differente, in quanto può avere delle aspettative diverse, quando non soddisfatte, si corre il rischio concreto di portare quel passeggero verso un altra compagnia, per una mera questione di prezzo o semplicemente di preferenza cambiata per un passeggero deluso.

Come affezionato cliente easyJet fino all’inizio della pandemia, da Venezia era il vettore che mi dava la possibilità di volare verso più destinazioni, non ho mai avuto la necessità di volare con altre compagnie low cost, se non molto di rado con Ryanair, Eurowings, Transavia, Norwegian, Vueling e Volotea nel 2017.

Costretto inizialmente dal taglio netto della base di easyJet a Venezia e delle destinazioni operate dalla compagnia dal Marco Polo, gli oltre 3 milioni di passeggeri lasciati a terra dalla compagnia orange, sono stati e saranno trasportati da altre compagnia, come per l’appunto Volotea.

Volando con Volotea, ho potuto notare quanto far volare un passeggero ormai fidelizzato con un altra compagnia, possa essere davvero rischioso, la Customer Experience con Volotea è stata superiore rispetto a quella con easyJet e devo ammettere che ne sono rimasto sorpreso, non me lo aspettavo.

Un dettaglio di non poco conto, da tenere bene in considerazione quando si lasciano quote di mercato ad altre compagnie senza una reale motivazione che può essere condivisa e senza rischi, avvicinando il cliente verso un altro vettore, potrebbe scoprire qualcosa di nuovo, di diverso … più bello.

Un esperienza, la mia, che nonostante sia stato molto critico con easyJet in questo ultimo anno e mezzo, vi assicuro essere imparziale, il risultato di 5 voli in 2 mesi con Volotea, una attenta valutazione dell’intero processo, dal sito web, all’assistenza clienti, al personale di bordo e non per ultimo all’aeromobile, una cosa accomuna tutti questi elementi, il brand Volotea.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017