Air Europa

KPMG: incertezza per il futuro di Air Europa

Tempo di lettura < 1 minuto

Il 23 agosto vi confermai che Air Europa avrebbe avuto la necessità un ulteriore aiuto, oggi KPMG, il revisore contabile di Air Europa, esprime forti dubbi sulla redditività del vettore a causa di un “alto grado di esposizione del settore” in cui opera e non esclude il peggio.

La situazione è critica e sta peggiorando, i nuovi aiuti non è detto che arriveranno, verrà messa in dubbio l’acquisizione da parte di Iberia (IAG)?

KPMG è lapidaria, come riporta il quotidiano spagnolo El Espanol, secondo i revisori il flusso di cassa di Air Europa, indica l’esistenza di un’incertezza materiale che può generare dubbi significativi sulla capacità della Società di continuare ad operare”.

Ovvero che, a causa dell’elevato grado di esposizione del settore in cui opera la società agli effetti della pandemia di Covid-19, il rispetto delle previsioni di tesoreria del gruppo dipenderà in larga misura l’evoluzione della crisi sanitaria .

Lo scorso anno Air Europa ha perso 427,7 milioni di euro, rispetto a un utile di 27,7 milioni nel 2019, il problema di liquidità è anche ben evidenziato nel bilancio della società inviata al Registro Mercantile spagnolo: “Si prevede che, a seconda delle esigenze di liquidità, l’impresa riceverà un importo aggiuntivo con cui risolvere le sue future esigenze di liquidità, che richiederà la corrispondente richiesta di modifica dell’aiuto soggetta alla normativa applicabile“.

Intanto la Commissione Europea non ha ancora dato il suo ok per l’acquisizione di Air Europa, ed ha aperto recentemente un’indagine approfondita, per valutare la proposta di acquisizione da parte di IAG, ai sensi del regolamento sulle concentrazioni dell’UE.

Solo al termine si saprà se la Commissione darà l’ok all’acquisizione e quindi a quanto ammonteranno gli aiuti che il vettore ancora di proprietà della famiglia Hidalgo, chiederà alla Spagna, ma quanto il gruppo IAG è disposto a rischiare?