Covid-19 Regno Unito UK

Heathrow, corsie preferenziali per i vaccinati

Tempo di lettura 2 minuti

Heathrow fa pressioni sul governo inglese per accelerare la decisione che possa consentire gli arrivi per i passeggeri completamente vaccinati nel Regno Unito.

Contemporaneamente ripensa i flussi in aeroporto, con corsie preferenziali per i passeggeri che hanno completato il ciclo di vaccinazione.

Nell’ambito di un programma pilota che verrà lanciato questa settimana, i passeggeri di destinazioni selezionate (Atene, Los Angeles, Montego Bay e New York) potranno caricare il proprio certificato di vaccinazione contro il coronavirus prima dell’imbarco, così da poter una volta in aeroporto utilizzare i percorsi che gli sono stati dedicati ai controlli di frontiera.

L’amministratore delegato di Heathrow, John Holland-Kaye, ha dichiarato: “Questo pilota ci consentirà di dimostrare che i controlli pre-partenza e all’arrivo dello stato di vaccinazione possono essere effettuati in sicurezza al momento del check-in, in modo che i passeggeri completamente vaccinati possano evitare la quarantena dal 19 luglio”.

I suoi commenti sono stati ripresi dall’amministratore delegato di Virgin Atlantic Shai Weiss che ha dichiarato: “Per raccogliere i benefici del lancio del vaccino leader mondiale nel Regno Unito, il governo del Regno Unito deve agire ora per rimuovere l’autoisolamento per i passeggeri completamente vaccinati che arrivano dai paesi “ambra”. , e non oltre la riapertura domestica del 19 luglio. Il Regno Unito è già in ritardo rispetto a Stati Uniti e UE e un approccio eccessivamente cauto nei confronti dei viaggi internazionali avrà un ulteriore impatto sulla ripresa economica e sui 500.000 posti di lavoro nel Regno Unito che sono in gioco”.

Domani il segretario ai trasporti Grant Shapps esporrà i dettagli dei piani del governo per porre fine all’obbligo per i viaggiatori provenienti dai paesi della lista ambra di autoisolarsi all’arrivo.

Le misure di sanificazione, l’uso della mascherina, il Certificato COVID ed in particolare quello di vaccinazione completata, rendono possibile una netta diminuzione del rischio di contagi, in quanto non è possibile e non sarebbe a questo punto necessario, vista l’efficacia del vaccino, eliminare totalmente il rischio, il mondo ha la necessità di tornare a vivere.

Ormai è chiaro che dovremo convivere con il Covid per un pò, è possibile riprendere nella quasi totalità una vita normale, ma lo è altrettanto chiaro che non è possibile eliminare ogni tipo di restrizione, come ad esempio gli assembramenti e l’uso delle mascherine se necessario.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017