United Airlines

United: le motivazioni del MAXI ordine

Tempo di lettura < 1 minuto

United ha piazzato ieri due Maxi ordini con Boeing ed Airbus, per 270 nuovi aeromobili, non solo per la crescita di capacità nel mercato del nord America, ma anche per l’età avanzata della flotta attualmente operativa, in particolare per il corto e medio raggio e una riduzione dei costi operativi con un occhio alla sostenibilità.

Il Piano “United Next” ha previsto un ordine di: 200 Boeing 737 MAX e 70 Airbus A321neo.

Per quanto riguarda l’ordine con Boeing per il MAX, sono due le versioni ordinate da UNITED: 50 737 MAX 8150 737 MAX 10.

Insieme all’Airbus A321neo  andranno gradualmente a sostituire gli aeromobili più vecchi, in particolare il B767/757 che molte compagnie aeree stanno dismettendo, i più vecchi Airbus A320 (alcuni del 1995) e i più piccoli A319, oltre ai più vecchi B737.

Solo in parte andranno quindi ad aumentare il numero di aerei della flotta della compagnia aerea, ma aumenteranno sensibilmente il numero di posti disponibili e quindi la capacità.

ModelloNumeroEtà media
Airbus A3196619,5 anni
Airbus A3209622,9 anni
Boeing 737 NG / Max36113,4 anni
Boeing 7577223 anni
Boeing 7675423,8 anni
Boeing 7779517,8 anni
Boeing 787634,3 anni
Età media aeromobili operativi della flotta di United

L’obbiettivo di UNITED infatti non è solo ampliare la capacità del vettore sulle rotte nel nord America, visto che la domanda è già in forte ripresa e continuerà a crescere anche sopra i livelli pre-pandemia, ma soprattutto ridurre i costi operativi con un occhio alla sostenibilità.

I consumi dei nuovi aeromobili, sia i MAX di Boeing che i neo di Airbus, sono sensibilmente ridotti, in particolare per posto/passeggero, visto il maggior numero di posti per i nuovi aeromobili: 11% media riduzione consumo di carburante e una riduzione delle emissioni per posto del 17-20%.

Ah dimenticavo, piccolo dettaglio sui costi, i MAX sono in forte sconto.

Luca Gorrasi
Nato a Mestre, dove vivo tutt’ora, laureato in informatica, IT e WEB specialist, ho unito la mia passione per il settore #aviation e il web, fondando questo blog nel 2017